AlimentazioneCibo e Nutrizione

I 10 errori che rovinano la tua dieta

errori rovina dieta
1.25Kviews

Quali sono gli errori che rovinano la tua dieta? Ogni volta che qualcuno mi chiede quale allenamento fare per dimagrire, ripeto come un mantra che l’80% del lavoro è dato dall’alimentazione.

Insomma, inutile girarci attorno, quando l’obiettivo è dimagrire bisogna per forza di cose seguire una dieta. Che non vuol certo dire fare la fame ma semplicemente mangiare sano e col giusto apporto calorico.

Se vuoi sapere cosa e quanto mangiare segui il nostro test Calcola il tuo metabolismo basale.

METABOLISMO: fai il nostro test per sapere quanto e cosa devi mangiare

Le dietedrastiche non fanno dimagrire

Per perdere peso senza andare incontro a periodi di stallo devi per forza di cose rispettare i tempi giusti. Tutto e subito è decisamente controproducente. Il corpo reagisce ai periodi di carestia fermando il dimagrimento per difendersi. Cosa fare allora? Mai andare sotto il proprio metabolismo basale ma ridurre le calorie del proprio fabbisogno calorico di un 20%.

Questo, oltre che a permettervi di dimagrire in salute, vi consentirà di dimagrire bene riducendo i problemi della pelle in eccesso ed evitandovi un viso scavato, stanco e segnato dalle occhiaie.

Saltare i pasti per dimagrire

Il nostro corpo non ragiona nel breve ma nel lungo periodo. Non conta quindi quante calorie introduci in un solo pasto ma il totale assunto. E’ anche vero però che numerosi studi hanno dimostrato che molte persone in sovrappeso saltano la prima colazione. Se una persona mangia in modo sregolato fa più fatica a gestire la fame e a regolarsi col giusto quantitativo di cibo.

Un caffè a colazione vi farà arrivare a pranzo con parecchia fame e sarà più difficile resistere alle tentazioni. Per lo stesso motivo è molto importante anche distribuire bene gli spuntini. Spiluccare a caso nel corso della giornata è decisamente deleterio per la vostra dieta.

Ma organizzarsi per bene e spezzare la fame con due spuntini intelligenti e light vi faciliterà parecchio le cose. Ottimo quindi aggiungere due spuntini: uno a metà mattina ed uno a metà pomeriggio. Evitate invece di abbuffarvi davanti alla TV, soprattutto dopo cena.

Bere poco rovina la dieta

Un po’ tutti sanno che il nostro corpo è costituito dal 60% di acqua ma in pochi sono a conoscenza del fatto che il muscolo trattiene molta più acqua della massa grassa. Ecco perchè un corpo ben allenato sarà idratato e più in forma. Le persone obese, invece, soffrono spesso di disidratazione.

La quantità di acqua è soggettiva e dipende da molti fattori come l’ambiente in cui si vive, la quantità di sport fatto e anche da quanti cibi già ricchi di acqua si assumono. Indicativamente si dovrebbero assumere da 1,5 a 2 litri di acqua al giorno. Questo consente di mantenere il corpo idratato, di smaltire le scorie alimentari, di mantenere la giusta temperatura e di favorire il metabolismo.

Senza contare poi che la giusta quantità d’acqua aiuta a combattere la stitichezza, nemica di qualsiasi dieta. Ci sono anche benefici estetici: bere acqua aiuta infatti a ridurre la cellulite e conferisce alla pelle un aspetto più luminoso e disteso.

ACQUA: quanto e cosa bere in caso di sport

Alimenti light a dieta

Quando ci si mette a dieta senza conoscere nulla di calorie e nutrienti è facile incorrere nell’errore “Posso mangiarne di più perchè tanto è light”. Ricordate che diciture come “senza zucchero”, “con il 30% di grassi in meno” o “0% di grassi” non vuol per forza dire che sia un alimento light. qualche esempio? Un prodotto può essere senza zucchero ma contenere molti grassi.

Viceversa, ci sono prodotti con pochi o nulli grassi che però contengono elevate quantità di zucchero. Prova a pensare allo yogurt greco alla frutta. ha lo 0% di grassi ma nella preparazione di frutta c’è zucchero in quantità considerevoli. Tieni poi presente che il 30% di calorie in meno del prodotto originale non vuol per forza di cose dire che si avrà un alimento light (il 30% in meno di calorie nel burro danno comunque un prodotto non adatto ad una dieta.

Il consiglio è quello di organizzare la spesa. Scegliere prodotti semplici evitando invece quelli troppo lavorati. Leggete le etichette e provate ad informarvi il più possibile.

Fare diete per sentito dire

Chetogena, Paleo, Low carb, mediterranea, ipocalorica… Le diete sono davvero tante, ognuna con dei pro e dei contro. Il consiglio e di informarsi molto, evitare il sentito dire e scegliere una dieta che sia sostenibile e facile da seguire. Inutile puntare al “solo proteine” se già in partenza sai di non riuscire a rinunciare ad un piatto di pasta!

Non infliggerti un periodo di punizione ma ricerca quello che sarà il tuo stile di vita sano e attivo per tutta la vita.  Una particolare nota per le diete vegane e senza glutine. Sono, più che diete dimagranti, veri e propri stili di vita legati a scelte etiche e patologie. Non pensate di affrontarle senza conoscerle realmente e al solo scopo di perdere peso.

Rischiate di ottenere l’effetto contrario ed avere anche problemi di salute.

Vuoi sapere tutto, ma proprio tutto, quello che ti serve in caso di dieta? Leggi qui

DIETA PER DIMAGRIRE – GUIDA DEFINITIVA: tutto quello che ti serve sapere

Dieta: eliminare macros o gruppi di alimenti senza un reale motivo

I carboidrati sono la morte! Se assumi i grassi ingrassi! Elimina sale, zucchero, latticini… Tutti consigli errati. Ricordate sempre che non ci sono alimenti che, se ingeriti, fanno dimagrire ma anche che, se assunto nella giusta quantità, nulla fa male in senso assoluto. E’ ovviamente controproducente per la dieta mangiare cibo spazzatura o molto calorico ma concedersi qualcosa ogni tanto non rovina proprio nulla.

Seguire una dieta rigida può avere un pesante effetto psicologico e portare ad alternare periodi di assoluta restrizione a momenti di sfogo e abbuffate. Imparate a gestire il vostro corpo, fornendogli tutti gli alimenti necessari e anche qualche gratificazione.

La dieta mediterranea è una delle più equilibrate e sostenibili nel lungo periodo.

DIETA MEDITERRANEA PER DIMAGRIRE: tutto quello che ti serve sapere

Fissarsi con la bilancia: come pesarsi?

Fare lo step sulla bilancia non vale come workout! Pesarti tutti i giorni, o addirittura più volte al giorno, non ti darà certo il reale senso del tuo dimagrimento. Senza contare poi che può portare a forti momenti di frustrazione che si traducono in cibo consolatorio. Pesati una volta a settimana, possibilmente sempre alla stessa ora. Ricorda inoltre che ci sono strumenti decisamente migliori! Se non hai la possibilità di andare da uno specialista e fare una BIA, affidati alla misurazione del corpo ed alle fotografie. Se non sai prendere le misure leggi il nostro articolo “Come prendere le misure del corpo

Come prendere correttamente le misure del corpo

Dieta e cardio

Alzi la mano chi pensa che per dimagrire bisogna star lontano dai pesi e fare solo cardio! Beh… State sbagliando di grosso. Per dimagrire serve un deficit calorico e, credetemi, con i pesi si brucia davvero molto! Senza contare poi che tra un cardio tradizionale e un hitt non c’è storia, quest’ultimo vince su tutti i fronti. Ricorda sempre che il muscolo brucia più calorie della massa magra anche a riposo. Molti nutrizionisti, per avere un effetto immediato, consigliano la sola camminata o corsa leggera. E’ vero che un corpo non allenato inizialmente trattiene liquidi e può falsare la reale perdita di peso sconfortando un po’ ma è anche vero che aumentare la massa magra a discapito della grassa vi permetterà di dimagrire meglio, senza stalli di peso e riducendo effetti negativi come la pelle in eccesso. Se vuoi sapere che attività fisica fare per dimagrire meglio leggi il nostro articolo Dimagrire: meglio cardio, hiit o pesi?

Dormire poco fa ingrassare

La mancanza di sonno causa reali problemi di salute e non aiuta certo il dimagrimento! Calcolate poi che non dormire a sufficienza va ad inficiare il buon funzionamento del vostro metabolismo.  Forse non tutti sanno che nella fase REM del sonno, quella più profonda, si bruciano più calorie che nei momenti di veglia. La fase REM arriva a fine ciclo e viene interrotta da chi si sveglia troppo presto. Come rimediare se per forza di cose siete mattinieri? Basta andare a dormire presto per riuscire a completare un ciclo di almeno sette ore e mezza di sonno.

Avere obiettivi irrealizzabili

Quando ci si mette a dieta spesso si perdono molti Kg inizialmente per poi avere un dimagrimento molto più lento. E’ più che normale, non fatevi abbattere. Altrettanto spesso, una volta raggiunto il peso forma deciso inizialmente, ci si fa prendere la mano e si fissano obiettivi sempre più irrealizzabili. Cercate invece di ottenere un peso facilmente sostenibile, che vi faccia star bene in senso totalitario: fisico e psicologico.