Sesso
Età
Altezza(cm)
Peso(kg)
Cancella
test-peso-ideale-facebook

Peso ideale: calcola il tuo peso forma e il tuo BMI

Peso ideale, peso forma, giusto peso, bmi, imc… Si sente spesso parlare del calcolo peso ideale ma, esattamente, come orientarsi in mezzo a tutti questi termini? Innanzitutto è importante dire che il calcolo del peso ideale darà un risultato che varierà da individuo a individuo, e non sarà mai uguale per tutti.  Viene infatti stabilito tenendo conto di parametri come il sesso, l’età e l’altezza. Il calcolo del BMI (Indice di massa corporea) indica lo stato di peso di una persona adulta ed è dato dal rapporto fra massa e altezza. A parità di Body Mass Index possono infatti corrispondere fisicità molto diverse. Ecco perché il calcolo del BMI è molto utile ma mai risolutivo.

E’ però importante dire che se un uomo medio fa il test per calcolare il peso forma e risulta sottopeso o sovrappeso dovrebbe rivolgersi a un medico.

Con questo semplice test potrai calcolare il tuo peso ideale e il tuo BMI.
L’indice di massa corporea BMI (acronimo Inglese di Body Mass Index) è un parametro che consente di stabilire se il proprio peso rientra nella norma o se ne discosta. Molto spesso avrai sentito parlare di IMC e ti sarai chiesto la differenza. Chiariamo il dubbio: IMC è l’acronimo di indice di massa corporea ed è quindi la stessa identica cosa del BMI.

L’indice di Massa Corporea (IMC, acronimo in italiano dello stesso BMI) mette in relazione il peso e la statura di un individuo.
Viene calcolato dividendo il proprio peso espresso in Kg per il quadrato della propria altezza espressa in m. Con questo test potrai eseguire in modo semplice il calcolo peso forma senza dover eseguire calcoli troppo complessi.

Calcolo peso ideale

Il BMI è ancor oggi l’indicatore più utilizzato per la valutazione clinica del sovrappeso o dell’obesità ma, attenzione, è necessario tenere sempre in considerazione che, sebbene il BMI fornisca una stima attendibile della condizione di peso di un individuo, è comunque un valore medio che preso da solo (come unico parametro di riferimento) può non avere una precisione molto alta.
Se compariamo ad esempio il valore di BMI di un uomo che si allena costantemente per sviluppare massa muscolare con quello di un uomo suo coetaneo obeso potremmo avere lo stesso risultato.  Le persone molto allenate presentano infatti un indice di massa corporea molto elevato. Per questo motivo è più indicato per loro effettuare un’analisi del grasso corporeo. Questo perché i muscoli dell’atleta pesano più del tessuto adiposo del coetaneo obeso.

Se hai deciso di metterti a dieta e devi calcolare il tuo peso forma, parti da questo test. Ma, quando sarai molto allenato ed avrai una percentuale di massa magra alta, ricordati di affidarti più allo specchio ed al metro per monitorare i tuoi cambiamenti.

Peso forma calcolo

Calcolo BMI: scopri il tuo peso ideale con l’indice di massa corporea. Vorresti conoscere il tuo peso ideale per capire se è il caso di iniziare una dieta? L’indice di massa corporea (IMC in Italiano, BMI in Inglese) può aiutarti a calcolarlo.

L’IMC (o BMI, dall’inglese Body Mass Index) indica in quale rapporto si trova il tuo peso rispetto alla tua altezza. A seconda del risultato di questo calcolo e in relazione ad età e sesso, il nostro calcolatore IMC è in grado di determinare un valore che ti dice esattamente se hai o meno un peso normale

Come interpretare i risultati ottenuti dal test per il calcolo del peso forma? Una volta calcolato il BMI , o IMC ( leggi indice di massa corporea) dovrai confrontarlo con questi parametri:
• IMC compreso tra 18 e 22: sei normopeso
• BMI compreso tra 22,5 e 30: potresti essere sovrappeso
• IMC superiore ai 30: indica obesità
• BMI inferiore ai 18: sei sottopeso.

Quanto incide la struttura fisica?

La struttura fisica di una persona incide parecchio nel capire qual è il peso forma da raggiungere e mantenere per restare in salute. Il rapporto peso – altezza è un ottimo punto di partenza ma sono molti i fattori da tenere in considerazione. Primo tra tutti la struttura ossea e la percentuale di massa magra.

Per stabilire qual è il peso ideale si devono infatti tenere in considerazione tre parametri:

  • massa grassa: La massa grassa è data dalle cellule adipose. Solitamente negli uomini è del 15% e del 25% nelle donne.
  • massa magra: O anche massa muscolare è pari al 45% negli uomini e si distribuisce maggiormente nella parte alta del corpo. Nella donna, invece, si concentra maggiormente nella parte bassa del corpo.
  • corporatura: Per capire la corporatura è necessari misurare la circonferenza del polso destro, posizionando il metro alla base del polso. Viene classificata in 3 categorie:
    • Ossatura piccola o leggera (meglio conosciuta come “Longilinea”, corrispondente a più di 10,4 cm)
    • Ossatura media (meglio conosciuta come “Normolinea”, compreso tra 9,6 e 10,4 cm)
    • Ossatura grossa o pesante (meglio conosciuta come “Brevilinea”, corrispondente ameno di 9,6 cm)

Quando si parla di peso ideale per uno sportivo, spesso si preferisce la definizione “peso ottimale” perché tiene conto della percentuale di muscoli. Se mettiamo a confronto un runner con un body builder entrambi alti, ad esempio, 1.80 il primo dovrà avere un peso ottimale il più basso possibile, mentre il secondo il più alto possibile. Il peso ottimale tiene quindi conto anche dello scopo per cui un atleta deve prepararsi e serve a raggiungere un corpo bello, sano ma, soprattutto, funzionale.

Le migliori diete su Amazon per ritrovare il peso forma

Vuoi perdere dimagrire e raggiungere il peso forma? Lo so, non è facile, ma so per certo che puoi farcela! E’ importante associare una dieta equilibrata ad un allenamento costante. Se stai cercando dei libri interessanti per iniziare il tuo percorso nutrizionale, ecco quali sono i libri più venduti di Amazon.

Sono 3 libri molto interessanti, che spiegano alcuni concetti di base che bisognerebbe sapere a prescindere se si vuole mantenere il proprio peso ideale.

Calcolo BMI e peso ideale:

peso ideale e BMIRimane comunque un sistema molto pratico e molto utilizzato anche in campo medico da nutrizionisti, dietologi ed esperti del settore per ottenere una prima valutazione generale dei pazienti.
Con questo facile TEST è possibile fare il calcolo del BMI e capire quanto si ha da perdere e che tipo di allenamento mirato si può intraprendere.

Il peso ideale:

Il peso ideale anche conosciuto come “peso forma” è il valore del peso di un individuo in grado di assicurare la sua salute, il suo benessere fisico e una certa pienezza vitale. E’ anche quel peso in grado di abbassare il rischio di patologie correlate al peso come ipertensione, arteriosclerosi, diabete mellito, ma anche malattie legate all’eccessiva magrezza. Oltre a raggiungerlo, è anche importantissimo mantenerlo. Mantenere il peso forma per sempre infatti è pressoché determinante per avere una vita sana. E’ importante quindi ascoltare e seguire i giusti consigli, e iniziare a sostituire le regole alimentari che regolano la nostra giornata, preferendo ricette light alle classiche ricette della tradizione.

Il peso ideale è qualcosa di estremamente soggettivo e varia moltissimo a seconda delle caratteristiche specifiche di ogni individuo.

Calcolo del peso ideale:

Fattori come il sesso, l’altezza, l’età, l’ossatura e fattori medici come problemi tiroidei o ritenzione idrica sono determinanti per il calcolo del peso ideale.
L’insieme di tutti questi fattori determina un peso ideale e del tutto soggettivo.
I metodi per “calcolare il peso ideale” sono svariati e possono tenere conto di tutti o solo di alcuni dei valori determinanti il peso di ogni soggetto.
Per calcolare il tuo peso ideale senza dover affrontare complicate formule matematiche basta seguire il test proposto qui.

Ci sono anche tabelle che, seppur semplificate, vengono usate dai medici come primo step nella valutazione del giusto peso. Queste tabelle forniscono il peso forma medio di un individuo basandosi su:
– Altezza
– Sesso
– Età

“Allontanarsi dal Peso Ideale può avere gravi ripercussioni anche di carattere psicologico che portano ad abbassare la qualità di vita”

Se dopo aver fatto il calcolo bmi ti sei ritrovato con valori estremi (sia in eccesso arrivando all’obesità, sia in difetto toccando il sottopeso, consulta il tuo medico per individuare eventuali misure da adottare per minimizzare i rischi per la tua salute.

Tabella peso forma uomo e donna:

Il calcolo del BMI (Indice di massa corporea) indica lo stato di peso di una persona adulta ed è dato anch’esso dal rapporto fra massa e altezza.
Attenzione: è solo un risultato indicativo! Ci sono, infatti, diversi fattori: costituzione, età, sesso, massa muscolare o della conformazione del corpo possono influire sul peso corporeo.

Tabella peso ideale i BMI

BMI calcolo: il Normopeso

Per normopeso si intende il peso naturale o ideale di una persona; è un dato che dipende da età e sesso:

  • BMI donne: Per le donne l’ideale è avere un indice di massa corporea compreso tra 19 e 24
  • BMI uomo: Per gli uomini il BMI ideale è compreso tra 20 e 25.

Se dopo aver fatto il calcolo BMI hai ottenuto valori che rientrano in questi parametri, significa che il tuo rapporto peso/altezza è ottimale. Continua a mantenere una sana alimentazione e fare un po’ di attività fisica per mantenere il peso ideale.

Calcolo BMI: il Sovrappeso

Il termine sovrappeso è piuttosto generico e indica tre diverse categorie:

  • Sovrappeso: BMI è compreso tra 24 e 30 per le donne e tra 25 e 30 per gli uomini. Se sei sovrappeso, il consiglio è quello di farti seguire da un medico per scongiurare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Dopo un’analisi più approfondita durante la quale ti verranno calcolate le percentuali di massa magra, grassa e acqua, ti verrà fornita una dieta adatta a raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Adiposità o obesità: BMI compreso tra 30 e 40 sia per gli uomini che per le donne. Se hai un valore del genere, ti consigliamo di approfondire la situazione rivolgendoti ad un medico per controllare il tuo stato di salute. Pressione sanguigna, valori del sangue e controllo cardiologico sono fortemente consigliati.
  • Adiposità grave: BMI superiore a 40 sia per gli uomini che per le donne. Le malattie cardiovascolari sono spesso associate a un BMI elevato. Sapevi che, in questo caso, è molto importante valutare anche la distribuzione del grasso corporeo?  Un fisico a mela infatti tende a far accumulare il grasso corporeo in zona addominale, proprio attorno agli organi interni. In termini di salute è decisamente più preoccupante del grasso accumulato su fianchi e cosce da chi, invece, ha un fisico a pera.

BMI calcolo: il Sottopeso

Per il corpo umano, la condizione di sottopeso è dannosa tanto quanto il sovrappeso. Se dopo il calcolo BMI risulti essere sottopeso, prendi appuntamento col tuo medico per approfondire la tua condizione di salute. Malattie come ipertiroidismo, parassiti, diabete, malattie infiammatorie intestinali come il morbo di Crohn, intolleranze alimentari o malattie epatiche possono portare al sottopeso nonostante una corretta alimentazione.

Se invece il sottopeso è dovuto a disturbi alimentari è fondamentale agire per tempo e cercare un aiuto competente.

DCA come affrontare i disturbi del comportamento alimentare

Quando è meglio fare una visita specialistica?

La condizione ideale, da avere o da fissare come obiettivo, è quella del peso forma. Il sovrappeso e il sottopeso sono entrambi campanelli d’allarme che devono spingerci ad agire. Se i Kg in più o in meno sono davvero pochi è possibile tentare di associare una sana e adeguata alimentazione ad un po’ di attività fisica per cercare di raggiungere il peso ottimale. Ma non sempre è facile valutare se stessi ed accorgersi dei piccoli errori che si commettono. Qualora si dovesse far fatica a ripristinare in tempi adeguati il giusto peso (o anche quando i Kg in più o in meno sono davvero tanti) si dovrà fare una visita specialistica per valutare il proprio stato di salute ed ottenere una dieta personalizzata da seguire con uno specialista in grado di controllarne l’andamento.

Peso ideale: bmi calcolo donna

Le donne hanno vincoli più stretti degli uomini semplicemente perché la loro struttura fisica e la loro composizione corporea è diversa. Se vuoi saperne di più sul diverso somatotipo di ognuno, leggi l’articolo Somatotipo e difficoltà a guadagnare massa magra.
In media la massa grassa delle donne si aggira sul 25% (un 10% in più rispetto agli uomini). Anche per quanto riguarda il tessuto muscolare ci sono differenze. Nelle donne risulta essere circa il 36%. Diversa è anche la disposizione della massa muscolare; a differenza di quanto accade negli uomini, infatti, nelle donne la massa muscolare è maggiormente disposta sulla parte inferiore del corpo.

La corporatura incide moltissimo sul peso ideale. Sostanzialmente ci sono tre tipologie:
1) Brevilinea (ossatura grossa o pesante)
2) Normolinea (ossatura media)
3) Longilinea (ossatura piccola o leggera)

Uomini e donne hanno corporature nettamente differenti: per scoprire a quale tipo morfologico appartieni misura la circonferenza del tuo polso destro (in centimetri) alla base della mano, applica la seguente formula e confrontala con i dati riportati in tabella.

Corporatura femminile:

Tipo morfologico donna:

Longilineo Più di 10,9
Normolineo 9,9-10,9
Brevilineo Meno di 9,9

Se rientrate nella categoria dei longilinei il peso forma precedentemente calcolato è troppo alto (ridurlo del 5%), se invece rientrate nella categoria dei brevilinei il il peso forma ideale è superiore a quello indicato dal nostro calcolatore automatico (aumentarlo del 5%).

Calcolo peso ideale uomo:

La percentuale di massa grassa è il vero indicatore per determinare il peso forma o peso ideale.
Negli uomini è, in media, di circa il 15%. Ovviamente c’è un range di tolleranza.
Facendo riferimento alla massa corporea, il tessuto muscolare degli uomini, infatti, è di circa il 45%.
C’è poi da tener presente che negli uomini i muscoli sono maggiormente disposti nella parte superiore del corpo.

Uomini e donne hanno corporature nettamente differenti: per scoprire a quale tipo morfologico appartieni misura la circonferenza del tuo polso destro (in centimetri) alla base della mano, applica la seguente formula e confrontala con i dati riportati in tabella

Corporatura maschile:

Tipo morfologico uomo:

Longilineo Più di 10,4
Normolineo 9,6-10,4
Brevilineo Meno di 9,6

Se rientrate nella categoria dei longilinei il peso forma precedentemente calcolato è troppo alto (ridurlo del 5%), se invece rientrate nella categoria dei brevilinei il il peso forma ideale è superiore a quello indicato dal nostro calcolatore automatico (aumentarlo del 5%).

Giusto peso nello sportivo:

Se le formule “altezza/peso” hanno un significato in campo medico, altrettanto non si può dire per il settore sportivo. Per alcuni atleti (wrestlers, body builder, lottatori di sumo) il peso forma è di gran lunga superiore a quello teorico. Infatti, se un individuo ha un’ossatura robusta e pratica sport di potenza, applicando le formule altezza/peso potrebbe risultare fuori forma senza che ciò sia dovuto ad un eccesso di massa grassa.

Calcolo peso ideale del bambini:

L’età pediatrica è una fase cruciale per la crescita e la salute dei bambini e delle bambine. Parlando di fasce d’età del bambino è importante tenere presente che non esiste un peso ideale del bambino in senso assoluto. Dalla nascita fino ai 20 anni il fattore altezza (sempre in costante mutamento) influisce ancor più che nell’adulto.

La crescita è continua ed è normale, quindi, che non esista un peso ideale per ogni età, fase o altezza. Meglio confrontarsi con un range di peso normale dato appunto dal normopeso, che consente al bambino di crescere in buona salute. Prima dei due anni è sufficiente prendere in considerazione soltanto il peso corporeo, la statura e il rapporto tra i due. A partire dal compimento dei due anni, invece, si inizia a calcolare l’indice di massa corporea, o Body Mass Index abbreviato spesso in BMI. A partire da questi dati si può ricavare il percentile.

Il percentile è la scala di riferimento dei parametri normali basati su delle curve di crescita generate dall’osservazione della popolazione sana dalla nascita ai 20 anni. La sua funzione primaria è di consentire al pediatra di capire se il bambino è normopeso oppure no. Se il BMI è inferiore al quinto percentile della scala dei valori la situazione è quella di peso ideale. Si parla invece di sovrappeso del bambino quando il valore è compreso tra l’85° e il 95° percentile. Allontanandoci ancora di più dal peso ideale si parla di obesità quando il dato supera anche il 95° percentile.

Quando si tratta di minori è fondamentale non basarsi su tabelle o calcolare il peso ideale online, ma rivolgersi ad un pediatra e seguire scrupolosamente le sue indicazioni.

Bilancia per il calcolo del peso ideale:

In ultimo vogliamo segnalare una novità per il calcolo e il controllo del nostro “peso ideale”, le nuove Bilance SMART. E’ possibile collegare al cellulare per tracciare le variazioni del peso. Inoltre sarà possibile misurare correttamente la nostra parte grassa, liquidi e ossa. In questo modo il nostro peso ideale non sarà più un semplice numero, bensì un insieme di percentuali accurate che ci faranno valutare l’andamento della nostra dieta. Sarà possibile stabilire se la perdita di peso rappresenta una reale perdita, liquidi o massa muscolare.

Abbiamo testato per voi la bilancia BEURER BF 700 e abbiamo scritto le nostre opinioni in questo articolo (leggi la recensione della bilancia BEURER BF 700)

peso ideale bilancia

ATTENZIONE: Questo test non sostituisce una visita medica di controllo. Il valore del test è puramente indicativo poichè non possibile valutare la massa magra e la massa grassa dalle informazioni fornite. 

Le bilance sono utili per il monitoraggio della salute?

Le bilance impedenziometriche sono sempre più all’avanguardia e precise. Detto questo, non possono mai essere davvero infallibili o sostituire una visita specialistica. Più che la misurazione super precisa è importante utilizzarle per controllare l’andamento del vostro percorso. Senza farsi prendere dall’ossessione della bilancia, pesandosi ogni tanto, sarà possibile verificare che dieta e allenamento siano i più adatti ed efficaci per voi.

Controlla il tuo peso ideale: qual è la formula matematica per calcolare il peso ideale?

Il calcolo IMC

Il metodo maggiormente utilizzato ai nostri giorni per un calcolo del peso forma affidabile è quello che prende in considerazione il calcolo dell’indice di massa corporea, IMC in italiano oppure calcolo BMI in inglese (body mass index).

Il calcolo peso forma OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito quattro grandi categorie in base a cui rapportare l’indice di massa corporea. Se l’IMC è al di sotto di 19, si è sottopeso; se il valore è compreso tra 19 e 24, si è nella media; se il valore è compreso tra 25 e 30 si è in sovrappeso; se, infine, il valore supera i 30 si è a rischio obesità.

In realtà c’è più di una formula per calcolare il peso forma:

Formula per calcolare il peso ideale Keys:

ll modello matematico proposto da Keys per calcolare il peso ideale è costituito da due funzioni quadratiche aventi come variabile indipendente solo l’altezza della persona, una per uomini e una per donne.

Detta x l’altezza in m e y il peso in kg le equazioni delle funzioni sono:

Peso ideale Donna:

       

Peso ideale Uomo:

       

Formula per calcolare il peso ideale Broca

Il modello matematico proposto da Broca per calcolare il peso ideale è costituito da due funzioni lineari aventi come variabile indipendente solo l’altezza della persona, una per uomini e una per donne.

Detta x l’altezza in cm e y=f(x) il peso in kg le equazioni delle funzioni sono:

Peso ideale Donne Donna(x) = x – 104 y = x -104

Peso ideale Uomo Uomo(x) = x – 100 y = x – 100

Ha però un grosso limite: la non corrispondenza del peso ideale per le stature medio alte.

Formula per calcolare il peso ideale Lorenz

Il modello proposto da Lorenz per calcolare il peso ideale è costituito da due funzioni lineari aventi come variabile indipendente solo l’altezza della persona, una per uomini e una per donne.

Detta x l’altezza in cm e y il peso in kg le equazioni delle funzioni sono:

Peso ideale Donne:

Peso ideale Uomo:

da cui

oppure

e

Non tiene conto dell’età, del sesso e di altre caratteristiche fisiche dei soggetti. Una ragazza di 18 anni ed un uomo di 60, secondo Lorenz, dovrebbero pesare allo stesso modo se sono della stessa altezza.

Come raggiungere il peso forma

Il BMI misura il tuo peso ideale, quindi è importante controllare periodicamente. Se vuoi perdere peso, questo indice ti aiuterà a controllare i progressi. Calcola peso ideale e BMI e poi fa le dovute valutazioni:

Se seguendo le indicazioni di questo articolo il tuo peso ideale ti sembra irraggiungibile e ti sei accorto che la dieta non funziona, potresti compiere qualche involontario errore. Scopri cosa può inficiare la tua perdita di peso e trova una dieta che funziona davvero.

ERRORI A DIETA: scopri cosa non ti fa perdere peso

Se invece non sai quanto pesare e i calcoli ti hanno fatto venire il sospetto di essere sottopeso, ti consigliamo di rivolgerti subito ad un medico. Ricorda sempre che il peso forma è solo un dato e che tu vali molto di un numero sulla bilancia. In questo articolo trovi molte informazioni utili.

DCA: disturbi del comportamento alimentare

Quando si parla di peso molto spesso entrano in gioco diverse variabili legate alla propria condizione di salute e al proprio benessere psicofisico. Ad esempio, vi siete mai chiesti in che modo il vostro aspetto fisico ha influenzato la vita? Inutile negare che viviamo in una società in cui l’estetica conta molto e riesce ad aprire parecchie porte. Ma non è sempre e solo una questione estetica! Adottare uno stile di vita sano che prevede fitness ed una adeguata alimentazione non serve solo a perdere peso, ma anche, e soprattutto, a guadagnarci in salute. Molte volte infatti vengono poste domande in ambito salutistico che sono più che lecite ed è bene dare alcune risposte per chiare i principali dubbi:

  • Il diabete di tipo 2 può diminuire se si perde peso?
    • Il diabete mellito di tipo 2 è una malattia caratterizzata dall’aumento della glicemia che si associa spesso all’obesità addominale. Gli zuccheri nel sangue non riescono ad entrare nel muscolo per essere utilizzati come carburante perché il grasso glielo impedisce. L’insulina, ormone che serve a fare entrare e depositare gli zuccheri nel muscolo, per qualche anno riesce a compensare aumentando nel sangue ma alla lunga la produzione di insulina cala e a quel punto la glicemia aumenta. Per prevenire e curare il Diabete è importante utilizzare il carburante muscolare con l’attività fisica ed evitare di mangiare cibi troppo ricchi in grassi o calorie. Dal diabete di tipo 2 si può tornare indietro? Sì, perdere i chili di troppo può far regredire la malattia e, nel migliore dei casi, eliminare la necessità di farmaci. Uno stile di vita sano può quindi sicuramente migliorare il tuo stato di salute.
  • Quali sono i pericoli dell’essere vegano?
    • Essere vegani non significa solo seguire un preciso regime alimentare ma adottare un vero e proprio stile di vita improntato sull’etica ed il rispetto per l’ambiente. Questo però non significa che sia una scelta semplice da portare avanti. Come tutte le tipologie di diete, anche quella priva di sostanze e derivati animali può, come abbiamo visto, avere effetti negativi sulla nostra salute e sul nostro benessere. Si va incontro a rischi per la salute se la dieta viene portata avanti senza competenze e una giusta preparazione. Soprattutto all’inizio è importante essere guidati da un nutrizionista per evitare di commettere errori. Il problema più frequente per i vegani è la carenza di omega-3, iodio, taurina (come la maggior parte degli onnivori) e delle note vitamine B-12, D e K2. E’ dunque importante frsi seguire da qualcuno di competente in modo da assicurarsi un completo e corretto piano alimentare.
  • Fanno male troppe proteine in una dieta?
    • Le proteine sono essenziali per il nostro benessere e non devono mai mancare in una sana alimentazione. E’ però importante non esagerare per evitare di caricare eccessivamente il nostro organismo. Secondo lo U.S. Food and Nutrition Board la dose raccomandata di proteine per un adulto è di 0,8 grammi per Kg corporeo. Secondo l’American College of sport medicine per gli atleti varia da 1,2 a 1,7 grammi per chilo corporeo. Una dieta troppo ricca di proteine può però sovraccaricare i reni, annebbiare la mente a causa della carenza di zuccheri, creare scompensi nel tono dell’umore, rendere la digestione difficoltosa e causare stipsi, aumentare il senso di sete, rendere l’alito cattivo. Insomma, come per ogni cosa serve il giusto dosaggio.
  • Fare la dieta detox durante la gravidanza è sicuro?
    • La dieta detox funziona? E’ sicura? Può essere seguita in gravidanza? Iniziamo subito col dire che, oltre ad essere potenzialmente rischioso utilizzare preparati erboristici che promettono la detossificazione, tutta la questione dieta detox  è una vera e propria truffa. La dieta detox si basa su un concetto generico e che ha poco a che fare con la medicina e la farmacologia. Il nostro corpo è perfettamente in grado, grazie a fegato e reni, di disintossicarsi e depurarsi. Anche quando per un periodo si è adottati una dieta poco equilibrata.

Ma anche in ambito sportivo i dubbi sono parecchi. Vediamo i principali:

  • Come faccio ad arrivare al 3% di massa grassa?
    • Arrivare al 3% di massa magra non un obiettivo sostenibile nel lungo periodo e non ha molto senso perseguirlo. Può essere ricercato forse giusto gare di bellezza o servizi fotografici. In quel caso si può arrivare intorno a tale percentuale di massa grassa per qualche giorno. L’importante è non mantenere per più tempo questa situazione assolutamente insostenibile e dannosa. Un metodo efficace per raggiungere il 3% di massa grassa è il digiuno intermittente ma ti devi assolutamente rivolgere a personale specializzato.
  • Qual è il peso ideale per una ragazza di 1.65m?
    • In linea generale va dai 46 ai 54 Kg, ovviamente la percentuale di massa grassa, la conformazione fisica e lo stato di salute sono fattori che vanno sempre tenuti in considerazione.
  • E’ possibile dimagrire senza perdere peso?
    • Si, soprattutto in caso di ricomposizione corporea. A parità di peso il muscolo occupa molto meno volume della massa grassa. Ecco perché è possibile ridurre i volumi e perdere preziosi centimetri senza veder scendere l’ago della bilancia.
  • Quanto dovrebbe pesare una ragazzo di 17/18 anni?
    • Ovviamente dipende dall’altezza, dal livello di massa magra e grassa, dalla struttura ossea e dallo stato dello sviluppo.
  • Qual è l’età ideale per iniziare a praticare body building?
    • Se seguiti nel modo corretto non c’è un’età per iniziare. L’allenamento in palestra, di tipo BodyBuilding, dovrà andare per gradi e prevedere una prima fase di apprendimento tecnico degli esercizi senza mai gravare troppo con i pesi.
  • Qual è il peso ideale per i bambini?
    • L’’indice di massa infantile, permette di calcolare il peso ideale dei bambini da 1 a 19 anni ed è un dato che si ottiene facendo un rapporto tra altezza e peso.
MesiPeso maschiPeso femmine
18da 9,0 a 13,6 Kgda 9,8 a 12,8 Kg
19da 9,8 a 13,7 Kgda 9,1 a 13,0 Kg
20da 10,0 a 13,9 Kgda 9,2 a 13,2 Kg
21da 10,1 a 14,2 Kgda 9,4 a 13,4 Kg
22da 10,3 a 14,3 Kgda 9,5 a 13,6 Kg
23da 10,4 a 14,6 Kgda 9,7 a 13,8 Kg
24da 10,6 a 14,8 Kgda 9,8 a 14,1 Kg

15 Comments

Leave a Response