Community

Lavare i vestiti sportivi: alcuni consigli utili

lavare vestiti sportivi
220views

Quando si fa attività fisica si bruciano calorie, fatto che porta inevitabilmente alla produzione di sudore. Il sudore passa dal nostro corpo agli abiti che indossiamo e così c’è bisogno di procedere al loro lavaggio con una certa frequenza.

Il rischio connesso a lavaggi troppo frequenti e mal fatti è il logorio dei nostri capi: ecco perché oggi scopriremo una serie di consigli utili a preservare l’integrità dei nostri abiti, capendo anche come lavarli nella maniera corretta e come eliminare aloni e cattivi odori.

Come lavare i capi sportivi

Per detergere correttamente i capi usati per lo sport, occorre seguire una serie di step piuttosto precisi: per prima cosa si consiglia di studiare l’etichetta di quel capo, in modo tale da verificare se è presente la possibilità di lavarlo in lavatrice. In alcuni casi, infatti, operazioni come la centrifuga possono provocare un logorio anticipato dei tessuti.

In secondo luogo, anche se è possibile farlo, bisogna controllare le temperature indicate per l’acqua e la presenza o meno di uno specifico programma consigliato. Il secondo passo è imparare a usare correttamente l’asciugatrice, in questi casi: meglio non esagerare con i livelli di temperatura, perché un eccessivo calore risulterà deleterio per questi vestiti.

Un capitolo a parte merita la questione dei detergenti: è sempre preferibile evitare l’utilizzo di prodotti aggressivi e optare, invece, per soluzioni pensate appositamente per i lavaggi frequenti. Reperire il sapone giusto non è un problema, visto che si può trovare una vasta selezione di detersivi anche online su store tipo questo qui.

Una volta trovato il detersivo adatto alle proprie esigenze di lavaggio, dovrete impostare una temperatura dell’acqua non superiore ai 30 gradi, usando anche una rete per il bucato: quest’ultima saprà come proteggere i vostri capi durante il ciclo di risciacquo, evitando che possano impigliarsi nei fori del cestello.

Un approfondimento su aloni e cattivi odori

I principali nemici dell’abbigliamento sportivo sono gli aloni e i cattivi odori: i primi danno la sensazione visiva di un abito sporco, mentre i secondi tendono spesso a rimanere anche a lavaggio effettuato. Gli aloni sono difficili da rimuovere per via del continuo contatto con le ascelle: per eliminarli in modo efficace serve agire subito dopo la sessione sportiva, evitando che possano seccarsi. Usare il bicarbonato di sodio durante il lavaggio è una pratica che può dare ottimi risultati.

Anche effettuare un pre-trattamento può dare i suoi frutti: ammorbidisce gli aloni e li rende molto più semplici da pulire durante il passaggio in lavatrice. Meglio evitare l’asciugatrice, invece, nel caso di abiti sintetici e di altri capi tipo questi perché il calore potrebbe rovinarli, oltre che contribuire a fissare le macchie rendendole così più complicate da eliminare.

Poi si passa ai cattivi odori: qui si consiglia di far arieggiare il capo sportivo prima di lavarlo, preferibilmente all’aperto e in presenza di una leggera brezza. In secondo luogo, occorre lavare e stendere i vestiti rovesciandoli: è una pratica che aiuta sia con il penetrante odore di sudore, sia con le macchie.

Chi pratica sport quotidianamente sa come possa diventare difficile combattere contro questi due problemi: con i consigli di oggi, invece, spero che tutto risulterà più semplice.