AllenamentoFitness

Frequenti le piscine? Ecco a cosa dovresti prestare attenzione

piscine
188views

Frequenti le piscine? Ecco a cosa dovresti prestare attenzione. Quando l’inverno inizia a farsi più pungente, molti scelgono di abbandonare lo sport all’aria aperta e di rifugiarsi al chiuso, al riparo dalle intemperie.

Inoltre, in tanti non amano in modo particolare le palestre e scelgono la piscina, una soluzione ideale per fare un’attività fisica a tutto tondo.

Di frequente, però, chi frequenta le piscine non è consapevole dei rischi che si corrono in questi ambienti: si parte dalle infezioni da funghi fino ad arrivare alle irritazioni e alle congestioni, passando poi per altri problemi come le congiuntiviti. È per questa ragione che occorre capire meglio di quali rischi si parla e come fare per poterli evitare, minimizzando i possibili danni a livello di salute.

Tutti i rischi delle piscine pubbliche

Frequenti una piscina pubblica? Ti conviene fare mente locale e passare in rassegna tutti i potenziali rischi che corri, per poterli anticipare sul nascere. Fra i principali fattori di rischio, nei quali è facile cadere in questi casi, troviamo patologie come l’otite e le infezioni gastro-intestinali.

Anche i pidocchi diventano un rischio al quale fare attenzione: per questo si consiglia sempre di indossare una cuffietta, che fra l’altro è solitamente obbligatoria nelle piscine per motivi sanitari. Un altro pericolo sempre dietro l’angolo è la congiuntivite, insieme agli altri problemi (spesso dermatologici) causati dal cloro: meglio lavarsi sempre con cura, una volta usciti dall’acqua e cercare di farlo il prima possibile. Nelle piscine, è poi facile contrarre malattie come le verruche, una forma di infiammazione dovuta all’intervento del papilloma virus (HPV), che spesso colpisce chi possiede un sistema immunitario deficitario.

Per curare queste lesioni cutanee occorrono trattamenti topici specifici come la crioterapia: un sistema utilizzato anche in dispositivi medici, come ad esempio i cerotti per verruche Trosyd Wortie, e che permette il congelamento della lesione. Da non sottovalutare nemmeno altri tipi di infezione, come le micosi, che sono molto comuni in ambienti particolarmente umidi come le piscine.

Evitare i rischi delle piscine pubbliche

Esistono tanti comportamenti e abitudini da adottare in piscina che permettono di abbassare notevolmente la percentuale di rischio. Per prima cosa, dovresti frequentare questo luogo indossando le ciabatte, il tutto per evitare problemi già visti come le infezioni, le micosi e le verruche.

Allo stesso tempo, dovresti sempre usare un accappatoio tuo pulito ed evitare di utilizzare gli asciugamani altrui. Le docce, come detto, sono molto importanti e questo vale sia prima, sia dopo l’ingresso in acqua. Per evitare le infezioni alle orecchie, invece, ci sono dei rimedi preventivi, come ad esempio i tappi idroprotettivi, utili ad impedire l’ingresso dell’acqua nel cavo uditivo.

Ma ci sono altri consigli generali, utili a garantire la tua sicurezza in piscina: intanto non tuffarti mai e usa sempre l’apposita scaletta, evitando così rischi come lo scivolamento. Fallo entrando gradualmente, per metterti al riparo dagli improvvisi sbalzi termici ed evita di immergerti se è in corso la digestione. Inoltre, è consigliabile evitare il bagno se sei sudato e l’assunzione di bibite ghiacciate dopo la sessione. Infine, non devi mai frequentare una vasca in assenza del servizio di salvataggio.

I suggerimenti visti oggi ti aiuteranno a prevenire tutti i maggiori rischi in piscina ed è per questo che dovresti sempre tenerli a mente.