Community

Da Cicciottella a Fotomodella – La storia di Alessandra

alessandra storie di successo
103views

Da Cicciottella a Fotomodella – La storia di Alessandra. Per la nostra rubrica STORIE DI SUCCESSO, oggi intervistiamo Alessandra Mulè, una ragazza iscritta al nostro gruppo facebook.

Storie di successo: diventare fotomodella

Ciao Alessandra, grazie di essere qui con noi. Come vivevi prima dell’accendersi della scintilla del cambiamento?

A: Ciao, grazie a te per avermi dato la possibilità di raccontare la mia storia. Allora, c’è da dire che ero cicciottella fin da piccola. Ho iniziato ad aumentare di peso dall’età di 15 anni, quando la bilancia segnava 75 kg per 175, anche se vivevo ancora bene il rapporto con il mio corpo.

Purtroppo alcune situazioni mi hanno portato a mangiare sempre di più, alterando il mio rapporto con il cibo. Mangiavo come se non ci fosse un domani e da 75 kg ho raggiunto la soglia di 115 kg in pochissimo tempo. Sinceramente non l’avevo presa male, anche se i kg presi erano molti.

Chi o cosa ti ha fatto scattare la voglia di rinascere? Raccontaci quel momento.

A: La mia scintilla ha un nome, si chiama Papà. Mio padre è un medico ed è stato lui ad accorgersi per prima di alcuni sintomi che mi stavano portando ad un malessere fisico. Aumentando tutti quei chili, anche la mia pressione sanguinea era aumentata, al punto da portarmi numerosi giramenti di testa.

Il primo settembre del 2013 papà decide di misurarmi la pressione, constatandola altissima, 160 su 120. A quel punto iniziare la dieta non solo era diventato inevitabile, ma anche fondamentale. Cambiai drasticamente le mie abitudini alimentari, eliminando totalmente il sale, e nonostante la mia grandissima golosità eliminai anche zuccheri e dolci.

Durante il tuo percorso di cambiamento, nei momenti di difficoltà, cosa ti ha aiutato ad andare avanti?

Non ti nascondo che all’inizio del mio percorso ho avuto tantissimi momenti di difficoltà e spesso avevo voglia di mollare tutto. Il pensiero di dover perdere così tanti kg e di dover fare una dieta così lunga metteva a dura prova la forza di volontà che diminuiva giorno dopo giorno. Però devo essere sincera, non ho mai mollato!

Ero scoraggiata si, ma avendo la grandissima fortuna di avere una madre dietologa, sono riuscita ad arrivare alla fine del mio percorso!

Un padre medico ed una mamma dietologa sono due grandissimi supporti in un percorso di dieta. Se ne hai avute, quali sono le difficoltà più grandi che hai incontrato?

A: si, di difficoltà né ho avute abbastanza. La più grande in assoluto è stata quella di non dover toccare per non so quanto tempo alcun tipo di dolce. Il problema grande lo accusavo quando uscivo con le amiche.

Le vedevo ordinare crêpes alla nutella,gelati ed altre prelibatezze, e io potevo solo star lì a guardarle. Per un amante dei dolci, è l’inferno.

Amo i dolci anche io, quindi ti capisco benissimo! Oggi che hai un bellissimo fisico, quali le soddisfazioni maggiori? 

A: la mia vita è ormai una grandissima soddisfazione. Ho fatto tanti tanti tanti sacrifici, ma adesso sono stati altamente ripagati. Passare da una 54 a una 44/42 non è stato facile, ma sono riuscita a farlo.

Essere riempita di complimenti non mi era mai capitato, adesso mi capita continuamente. Agenzie che mi contattano per servizi fotografici, insomma, non mi sembra vero. Ho avuto delle grandi rivincite, soprattutto nei riguardi di coloro che pensavano non potessi farcela. Ma la soddisfazione più grande è stata CREDERE IN ME STESSA, non pensavo potessi avere tutta questa forza, e invece eccomi qui.

Gli obiettivi nella dieta

Insomma, da Cicciottella a Fotomodella!  Qual è stato il tuo principale obiettivo? Lo hai cambiato in corsa, o sei ancora intenzionata a raggiungerlo?

A: Il mio obiettivo principale a inizio percorso era semplicemente quello di perdere peso, almeno di 20 kg. Raggiunto quel primo obiettivo non volevo accontentarmi di un corpo che non ritenevo ancora il mio, ed ho continuato, fino a raggiungere il peso forma. Adesso ho perso più di 40 kg e mi trovo perfettamente a mio agio sulla bilancia.

Ho raggiunto un grandissimo obiettivo e quel numero me lo tengo stretto, ma per quanto riguarda l’aspetto fisico non sono ancora quella che vorrei.. ma continueremo a migliorare!

Hai un modello al quale ti ispiri? Una persona che stimi e cerchi di seguire?

A:  inizio con il dire che le modelle troppo magre non mi sono mai piaciute. Preferisco la donna tonica e formosa un po’ come la cantante Byonce. Non seguo nessuno, soltanto me stessa, ma stimo immensamente quelle persone che, in palestra, si allenano allo sfinimento, ragazze veramente grasse ma con una forza di cambiare immensa. Quelle si che le stimo.

Hai ricevuto supporto da amici/parenti/colleghi o sei stata ostacolata in qualche modo?

A: C’è stata gente che, nonostante fossi ingrossata di molto, non faceva altro che ripetermi quanto io fossi lo stesso bella, perfetta,ma evidentemente non era così, almeno non per me. Non si tratta neanche più di estetica certe volte, ma proprio di salute.  Per fortuna ho sempre avuto la mia famiglia vicina, a supportarmi ed aiutarmi.

Giornata tipo dieta e allenamenti

Raccontaci a grandi linee la tua giornata tipo: Come e quando ti alleni, cosa mangi. Riesci ad essere attenta tutti i giorni o ti regali qualche giorno di svago?

A: Io mi alleno tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, adesso ovviamente, da un anno a questa parte, ho avuto tanto da lavorare in palestra,avevo tantissima pelle caduta dovuta all eccessiva perdita di peso. Ho lavorato duramente, ma ho ottenuto anche qui grandi risultati, volere è potere nella vita.

È cambiato anche il mio modo di mangiare, dal momento che adesso punto ad aumentare la massa magra, quindi prediligo proteine e controllo molto i carboidrati  ( gallette di riso, riso,pollo, tacchino, uova, tonno, pesce, frutta e verdura). È importante fare 5 pasti al giorno e soprattutto è importante capire che si dimagrisce mangiando, no non mangiando!

Dieta: messagio motivazionale

Cosa vuoi dire ai ragazzi e alle ragazze di workout-italia che pensano di non potercela fare?

A: quando sento queste parole mi viene un nodo in gola,  nessuno dovrebbe dire questa frase “non ce la faccio “. È VIETATO DIRE NON CE LA FACCIO.
Quando vedo un amica scoraggiata ripeto sempre il mio mantra: se ce l’ho fatta io, potete farcela anche voi! Ragazzi e ragazze, saranno normali i momenti in cui volete mollare tutto, le crisi e lo sconforto, ma credetemi, ve lo dice una che non pensava di poter perdere neanche 5 kg.

Ininiziate a pensare che siete voi gli artefici del vostro benessere e del vostro destino, e i risultati prima o poi arriveranno.
Non dovete basarvi su un lavoro durato una settimana o un mese, è normalissimo non avere chissà quali risultati in così poco tempo. Voi continuate, allenatevi, mangiate in modo sano, e poi tra qualche anno contattatemi, e mi direte poi se avevo ragione o no.

Se posso darvi anche qualche consiglio, non fatevi fare il lavaggio del cervello da chi vi dice ” ah devi dimagrire”, “mettiti a dieta”. NO, deve partire da voi stessi. Dovete essere voi ad avere la consapevolezza di iniziare questa meravigliosa avventura. Se non siete pronti psicologicamente non iniziate alcuna dieta,alcun movimento. Quando la testa dirà sì e allora è lì che comincia la battaglia! L’importante è non mollare mai e credere in se stessi! A volte siamo più forti di quello che immaginavamo!

Bellissimo incoraggiamento. Prima di salutarti, hai una frase motivazionale a cui sei legata? Qual è?

A: Si ho tante frasi motivazionali, ma la più significativa per me in questo momento è una:

“AMARE SE STESSI È L’INIZIO DI UNA GRANDE STORIA D’AMORE.!”
Vi ringrazio!

Ciao Alessandra

alessandra1

Iniziare ad allenarsi

Ti senti motivato? Vuoi iniziare anche tu? Scopri qual è l’allenamento più adatto a te con questo facile TEST

TEST: Scegli il workout più adatto a te