Community

Pleasure Fitness, la ginnastica che aumenta il piacere.

pleasure fitness
412views

Ginnastica pelvica, quando il workout intimo fa aumentare, ritrovare o scoprire per la prima volta il piacere ad una donna.
Spartane immagino che dopo aver provato tutti i vari workout presenti in rete, da Shred a Body Revolution, da 21 Day Fix a Insanity o T25, mai avreste pensato a dei mini workout per le vostre zone intime.
Male, proprio male, noi di Workout-Italia pensiamo anche a quello e al vostro benessere a 360°.
Una donna più in forma che cerca di piacere a se stessa e agli altri, merita momenti più appaganti non solo su un tappetino, ma anche sotto le lenzuola.
Abbiamo già parlato di tutti i benefici sessuali che si guadagnano con un’attività fisica costante.
Per primo il livello di testosterone che si alza, con conseguente aumento del desiderio.
La circolazione sanguigna migliora, insieme all’apparato cardio-circolatorio e respiratorio, beneficiando in durata.
Noi però vogliamo spingerci oltre, dopo avervi spiegato i benefici dei workout anche nel campo sessuale e fisico con un miglioramento della flessibilità del nostro corpo, vogliamo rendervi delle donne ancora più soddisfatte.
Alcuni blocchi del piacere di una donna sono racchiusi nel pavimento pelvico, la muscolatura dei genitali femminili. Vedrete che un aumento delle sensazioni lì sotto, aumenterà la vostra capacità orgasmica.
Non sottovalutate l’importanza dei muscoli in quelle zone, dal pavimento pelvico alla vagina. Più saranno allenati, tonici e capaci a contrarsi,  più il vostro piacere, e pure quello del vostro partner, saranno maggiori.
Il pavimento pelvico ha soltanto il 20% dei movimenti volontari e l’80 di movimenti involontari, come quelli del cuore per capirci. Quindi bisognerà allenare entrambi con degli esercizi attivi e della ginnastica passiva.
Qui entrano in campo i famosi esercizi del dottor Kegel, il famoso ginecologo statunitense, che li ideò per trattare prolassi genitali, incontinenza urinaria e migliorare la sessualità femminile.
Il dottor Kegel  era certo che due donne su tre avessero una vita sessuale non soddisfacente, non provassero niente o sentissero troppo poco causa una muscolatura vaginale non correttamente allenata.
Quindi pensò bene di aiutarle spiegando dei semplici esercizi da fare costantemente.

Partiamo con l’esercizio base per stimolare i movimenti volontari.

Per prima cosa si tratta di imparare a contrarre e rilassare il muscolo. Ci vuole un po’ di allenamento per riconoscerlo, ma in breve tempo prenderete confidenza con la zona.
Come individuiamo il muscolo e come capiamo di contrarlo nel modo corretto?
Il metodo più semplice è da sedute con la vescica svuotata.
Mettetevi su una sedia rigida, sedute sul bordo, con la schiena dritta e le gambe ben fissate a terra con i piedi distanziati tra loro di circa 20 cm.
Non appoggiatevi allo schienale, ben dritte ma rilassate, non irrigiditevi.
Il peso del busto  spostato leggermente avanti peserà sull’apertura della vagina.
Ora contraete i muscoli interni, come quando trattenete la pipi, per 5 secondi e poi decontraeteli per 10 secondi.
Fatelo per almeno 10 volte 2-3 volte al giorno.
All’inizio farete fatica, ma man mano che prenderà maggiore tonicità aumenterete la durata delle contrazioni.
Quindi passerete ad 8 secondi e 16 di decontrazione. Poi a 10 e 20 e così via.
Ricordate che i secondi quando decontraete devono essere il doppio di quelli di quando contraete.
Questi esercizi potrete farli ovunque, non serve un tappetino e nessun attrezzo particolare.
Provate ad eseguirli in auto, in bicicletta o mentre fate altre attività come ad esempio leggere un libro.
Soprattutto quando avrete preso confidenza con la zona ed i movimenti, vi verrà spontaneo eseguirli in vari momenti della giornata.

Ora passiamo alla ginnastica passiva per tonificare ed allenare i movimenti involontari.

Qui entrano, nel vero senso della parola, in gioco le palline da geisha o Ben Wa. Nel nostro immaginario associate a film porno o a Christian Gray nelle 50 sfumature, mentre per noi valide alleate per gli esercizi di Kegel.
Se avete ormai collezionato vari attrezzi per i vari workout, dai vari pesi alle kettball, agli elastici alle cavigliere, non vi resta che fare anche questo acquisto.
In commercio ce ne sono di vari tipi, da quelle esclusivamente per uso di piacere a quelle per uso medico-riabilitativo. Entrambe possono svolgere appieno il loro compito.
Funzionano grazie ai pesi al loro interno che con il nostro movimento stimolano i movimenti involontari del pavimento pelvico. Quindi ricordate per essere efficaci dobbiamo camminare e muoverci.
Devono essere inserite in vagina e tenute al suo interno all’inizio per 10 minuti al giorno a giorni alterni, per poi arrivare ad un’ora al giorno e non di più tutti i giorni.
Queste sfere si trovano in commercio di varie dimensioni e materiali, il mio consiglio è acquistare quelle in silicone, comode ed igieniche da lavare e con il cordino in …………………
Non devono essere troppo pesanti soprattutto per i primi periodi. Un valido acquisto possono essere dei set con vari pesi che man mano si possono aumentare.
Bene non esistono più scuse neppure per un orgasmo appagante, dopo aver allenato tutto il vostro fisico ora potete prendervi cura anche di lei e del vostro piacere.