Community

Il Linfodrenaggio – Come combattere la cellulite

linfodrenaggio cellulite
483views

Il linfodrenaggio è un tipo di massaggio che viene praticato principalmente nelle zone dove la ritenzione idrica è maggiore.
L’obiettivo di tale massaggio è quello di riattivare il circolo linfatico e facilitarne il deflusso. Per questo motivo è molto importante conoscere sia la tecnica che i tessuti cutanei da trattare.

In linea di massima, lo scopo del massaggiatore è quello di far defluire la linfa verso le zone linfatiche che si trovano in prossimità della zona massaggiata in modo da riattivare la circolazione.

E’ dunque importante che il massaggio segua il percorso e la direzione della linfa e che la pressione esercitata dalle dita e dalle mani sia bilanciata in modo da evitare possibili dolori e arrossamenti.

CELLULITE: la guida completa per contrastarla

Linfodrenaggio: cosa è la linfa

La linfa è una sostanza formata da acqua, sali minerali e proteine che scorre nel nostro corpo ed ha il compito di depurarci dalle scorie. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la linfa segue un percorso che va dal basso verso l’alto (ecco perché il massaggio deve seguire questa direzione).

Durante il tragitto, la linfa raccoglie le sostanze di scarto per dirigerle verso gli organi addetti alla loro espulsione. Può pero succedere che la linfa ristagni e il suo percorso si blocchi: questa è la principale causa della comparsa della cellulite.

I vantaggi del linfodrenaggio

Grazie al massaggio drenante si possono riscontrare diversi benefici: diminuzione della cellulite e della pelle a buccia di arancia, pelle più liscia, distesa e compatta, corpo più tonico, riattivazione della circolazione e riduzione di gonfiori e dolori localizzati. Da non sottovalutare è anche l’effetto antistress che ci permette di rilassarci e goderci un momento di benessere solo per noi.

Massaggio fai da te

Visti gli elevati costi per portare a termine una serie di sedute dall’estetista, una valida alternativa può essere quella di dedicarsi al massaggio fai da te. Per fare ciò, è necessario apprendere la giusta tecnica e, affinché il massaggio risulti ancora più efficace, utilizzare prodotti specifici come creme anticellulite o oli specifici.

Regole principali del massaggio home made

Se vuoi fare comodamente in casa un buon massaggio anticellulite devi seguire poche e semplici regole:

  • il movimento deve essere sempre eseguito dal basso verso l’altro
  • la pressione esercitata durante il massaggio non deve mai essere eccessiva
  • sarebbe bene effettuare il massaggio al mattino, dopo la doccia, quando il corpo è riposato

Movimenti principali dell’auto massaggio

In linea di massima, la tecnica richiede una pressione delicata delle dita che eseguono dei movimenti a spirale in direzione dei punti focali: ascelle, collo e inguine.
Due movimenti importanti sono:

  • Sfioramento: è il movimento base di qualunque tipo di massaggio e prevede l’esecuzione di movimenti circolari, ampi, lenti e regolari. Esso viene eseguito con tutta la superficie della mano che rimane morbida e mantiene un contatto morbido e leggero. Esso è indicato per iniziare e concludere una seduta di massaggio.
  • Impastamento: tra il pollice e le altre dita della mano si afferra la porzione di cute da massaggiare e la si spreme rilasciandola in seguito.

Massaggio drenante alle gambe

Uno dei punti critici in cui si concentra il ristagno di liquidi sono le gambe e le cosce. Ecco alcuni accorgimenti per eseguire un buon massaggio drenante.

Stendere le gambe e, partendo dalle caviglie, esercitare una lieve pressione sul tendine d’Achille (parte posteriore) e rilasciare, ripetendo il movimento diverse volte.

Iniziare a massaggiare delicatamente la gamba (sfioramento) con movimenti circolatori dal basso verso l’alto. Per drenare il polpaccio, il metodo più efficace è quello di esercitare una leggera pressione con il pollice proprio al centro del muscolo risalendo verso l’alto.

Massaggiare con movimenti circolari la rotula e la parte posteriore del ginocchio.
Con entrambe le mani, avvolgere la coscia facendo pressione verso l’alto e verso la zona inguinale. Dopo aver operato il solito massaggio circolare, per drenare l’interno coscia procedere con dei piccoli e rapidi pizzicotti in direzione dell’inguine.

Per la parte anteriore della coscia eseguire un movimento a “impastamento” verso l’alto. Non bisogna infine dimenticare la parte esterna della coscia che tratteremo tramite sfioramento.
Ricorda che tutti questi movimenti devono essere ripetuti più volte senza mai fermarsi e che per raggiungere risultati ottimali sarebbe bene ripetere il massaggio due/tre volte a settimana per almeno 30 minuti.

Massaggi professionali

Effettuare dei massaggi da dei professionisti è forse la soluzione migliore per combattere il problema della cellulite, ma i prezzi tuttavia non sono accessibili a tutti.

Si va infatti dai 30 ai 60 euro per avere 1 solo massaggio di 30-35 minuti.
Una delle soluzioni che sta riscuotendo maggiore successo nei nostri giorni è quella di acquistare dei pacchetti di massaggio da siti come Groupon che permettono di risparmiare fino al 90% del valore totale. Infatti spesso troviamo offerte che vantano cicli da 5 fino a 10 massaggi a prezzi vantaggiosissimi, ad esempio 29 o 39 euro. Il risparmio è davvero notevole a fronte di un risultato eccezionale.