Corpo UmanoFitness

Gambe gonfie e pesanti, cause e rimedi

gambe gonfie pesanti
217views

Gambe gonfie e pesanti? Vediamo insieme le cause (soprattutto quelle legate allo sport) e gli eventuali rimedi da mettere in atto per avere gambe leggere.
Con l’arrivo del caldo chi soffre di ritenzione idrica e gambe gonfie avverte maggiorante il problema. Il caldo, dilatando i vasi sanguigni favorisce il gonfiore amplificando il problema.

Piedi e caviglie gonfie, sensazione di pesantezza, prurito e formicolii sono effetti dovuti ad una cattiva circolazione legati a insufficienza venosa o fragilità capillare che favoriscono il ristagno di sangue e di liquidi. Vediamo insieme come combattere ritenzione idrica e gambe gonfie e pesanti.

Gambe gonfie, le cause

Iniziamo col vedere quali sono le cause che ci portano ad avere gambe appesantite e gonfie. Per la maggior parte, genetica a parte, sono dovute a cattive abitudini e possono essere contrastate facilmente.

  • Familiarità 

Soffrire di gambe gonfie e pesanti può essere un’eredità lasciata dai tuoi famigliari. E’ infatti stato dimostrato che il cattivo micro circolo agli arti inferiori si sviluppa sulla base di una predisposizione genetica. Si tratta dunque di una debolezza venosa congenita. Ma, predisposizione a parte, il problema può insorgere, o peggiorare notevolmente, in presenza di eventi personali come gravidanze, sovrappeso, eventi traumatici ecc. Ecco perchè è importante leggere tutti gli altri punti per cerare di tenere sotto controllo la situazione.

  • Scarpe errate

Molto spesso il problema del gonfiore delle gambe è dovuto all’uso di scarpe non adatte. Che non vuol dire solo tacchi! Si, i tacchi sono comunque da limitare il più possibile  per avere una buona circolazione ma in linea generale assicurati di indossare sempre scarpe che ti permettano di avere un buon appoggio plantare.

Soprattutto in caso di sovrappeso, assunzione di certi farmaci (come la pillola, ad esempio) o lavori che costringono a stare molto in piedi e bene tenere presente che un buon paio di scarpe è fondamentale. Questo perchè si tratta di condizioni che possono portare ad un blocco dei linfonodi.

  • Mantenere la stessa posizione a lungo

Se per lavoro sei costretto a restare molto tempo in piedi, magari trascorrendo diverse ore nella stessa posizione, potresti soffrire più di altri del problema della gambe pesanti e gonfie.

  • Uno scorretto stile di vita

Uno stile di vita errato con un’alimentazione scorretta, povera di acqua e fibre e ricca di grassi e sale può causare l’insorgere del problema. Anche il sovrappeso è un nemico delle nostre gambe perchè comporta un più rapido affaticamento delle gambe e delle vene. Tieni anche presente che la carenza di fibre, che a sua volta dà origine a rallentato transito intestinale, può contribuire a peggiorare la sensazione di pesantezza agli arti inferiori.

  • Sedentarietà

Chi fa poca attività fisica rischia di andare ritrovarsi col problema delle gambe e delle caviglie gonfie e pesanti. Questo perchè il movimento meccanico delle gambe mette in atto una sorta di effetto ‘pompa muscolare’ che aiuta in modo naturale il microcircolo ed il ritorno venoso.
La sedentarietà favorisce la stasi del sangue nelle vene delle gambe e, di conseguenza, lo sviluppo di disturbi venosi. Anche stare ore seduti in macchina, aereo o treno costringe a posizioni scomode ed errate che portano ad avere gambe e piedi gonfi.

  • Eccesso di sport

Abbiamo appena detto che lo sport fa bene, ed è vero! Ma non tutti gli sport sono adatti a chi soffre di problemi circolatori come l’insufficienza venosa.
Il trucco è non eccedere ed allenarsi sempre secondo il proprio grado di allenamento per evitare di peggiorare la situazione producendo troppe sostanze di scarto dello sport. Attenzione però! Succede molto spesso che, quando ci si inizia ad allenare dopo un periodo di sedentarietà, ci si ritrovi con i muscoli duri e le gambe gonfie. In questo caso è più che normale ed è un effetto passeggero.

Rimedi per la ritenzione idrica e le gambe gonfie

  • Fare attività fisica

Fare workout, palestra, camminare, nuoto… L’importante è muoversi per migliorare la circolazione del sangue. L’ideale sarebbe allenarsi almeno 2 o 3 volte a settimana e per almeno mezz’ora. L’attività fisica permette a tutto il corpo di stare meglio e, di conseguenza, di funzionare meglio. Alcuni consigli:

  • Se ami correre o camminare, puoi aiutarti con l’uso di calf booster che migliorano il ritorno venoso, accelerano il recupero e ti permettono di contrastare pesantezza alle gambe, cellulite e ritenzione idrica. Leggi il nostro articolo sui CALF BOOSTER per sapere cosa sono e quali acquistare!
  • Se ti alleni in palestra sarebbe utile finire la tua sessione di esercizi allenando la parte alta del corpo per richiamare il flusso sanguigno verso l’alto.
  • Se ti alleni in palestra o a casa, ricordati che può essere molto utile, a fine allenamento, restare 10 minuti sdraiata con le gambe sollevate.
CALF BOOSTER:aiutano il recupero e combattono la cellulite
  • Dimagrire mangiando sano

Le persone in sovrappeso soffrono più frequentemente di insufficienza venosa perché sono più soggette allo schiacciamento dei vasi sanguigni. Calcola con il nostro test il tuo peso forma e cerca di raggiungerlo con una sana alimentazione ed un po’ di sport. Alcuni consigli:

  • Aiutati con l’assunzione di frutta e verdura rosse, ricche di sostanze capillaro-protettrici!
  • Assumi la giusta quantità di fibre
  • Riduci l’uso del sale. Attenzione, però, non è corretto eliminarlo del tutto
  • Evita di eccedere con l’assunzione dei grassi
  • Ricordati di bere molto.
  • Attenzione alla posizione!

Se costretto a stare per molto tempo in piedi puoi aiutarti con piccoli esercizi per le caviglie da poter fare ovunque. Ti basta sollevarti sulle punte per almeno 2 minuti ogni ora. Se invece stai molte ore seduto in ufficio o in università, ricorda sempre di non accavallare le gambe e di sollevarle per un po’ ogni qual volta ti è possibile.

  • Dormire con le gambe sollevate

Basta inclinare il letto, o anche solo il materasso, per fare in modo che le estremità inferiori rimangano sollevate di 15-20 centimetri. Puoi mettere un cuscino sotto il materasso per innalzare le gambe e far si che i piedi siano più alti rispetto al cuore. Sollevare le gambe facilita infatti la risalita del sangue al cuore ed evita la stasi circolatoria.

  • Tacchi si, ma con molta moderazione! E attenzione a come ti vesti!

Quando le gambe sono gonfie e pesanti è importante limitare il più possibile l’uso dei tacchi per far si che il piede mantenga la sua naturale curvatura.

Altro punto dolente, soprattutto per noi donne: i vestiti troppo stretti che ostacolano la corretta circolazione. Attenzione a jeans e leggings troppo fascianti.

Doccia fredda e massaggi per dare sollievo alle gambe gonfie

Il bagno caldo potrebbe causare vasodilatazione ed affaticare le pareti delle venose. E’ molto più utile, invece, lavarsi con acqua tiepida corrente per favorire l’azione tonificante sulla circolazione dell’acqua fresca.

Sono molto utili anche i massaggi.  Hanno infatti il pregio di riattivare la circolazione delle gambe in caso di pesantezza e gonfiore. Questi trattamenti possono essere eseguiti da esperti del benessere nei centri specializzati, ma anche comodamente a casa, attraverso il fai da te.

Eseguire un automassaggio è semplice: parti dalla caviglia con movimenti rotatori delle dita, dal basso verso l’alto, terminando in corrispondenza del ginocchio.

Attenzione però a non devono avere un’azione troppo riscaldante.  Per aumentare il loro beneficio si potrebbero associare a un getto di acqua tiepida.Con l’aiuto dell’olio di mandorla riuscirete a stimolare la vostra circolazione e migliorare di molto il ristagno di liquidi nelle gambe e nelle caviglie.

Gli sport che aiutano a sgonfiare le gambe

  • Nuoto: Il nuoto o gli sport in acqua in generale, sono molto utili perchè, oltre a permetterti di allenare il corpo, svolgono un benefico massaggio grazie alla compressione e al movimento dell’acqua
  • Nordic walking o camminata: Sollecitano la funzionalità dei vasi in modo blando senza compromettere l’integrità di vasi già di per sé fragili
  • Ciclismo o cyclette: Il movimento della pedalata aiuta molto la circolazione sanguigna e migliorando la sensazione di caviglie gonfie e gambe pesanti.
  • Workout a basso impatto: Fare sport è importante ma quando si soffre di problemi al microcircolo è importante scegliere un’attività a basso impatto. Perfetti Walk at home o Stiamo Inka
MyFitnessPal: Un aiuto per la tua dieta