AlimentazioneCibo e Nutrizione

Attacchi di fame: come fare per non ingrassare?

attacco di fame
253views

Attacchi di fame, cosa mangiare per non rovinare i risultati ottenuti con i workout? Succede spesso: ti alleni con costanza, mangi (quasi) sempre bene e poi… Poi arriva quel momento in cui mangeresti pure le gambe del tavolo. Gli attacchi di fame arrivano improvvisamente e sono praticamente impossibili da controllare. Ma come fare per non ingrassare?

Come fare per non rovinare la dieta con gli attacchi di fame?

  • La prima e più importante delle regole è quella di farsi trovare preparati.

Organizza la tua dispensa in modo da avere per casa cibi sazianti ma salutari. E, perchè no, anche qualche cosa di goloso ma che non possa fare troppi danni alla dieta. Oltre che al cibo da tenere in casa prova ad organizzare anche piccoli spuntini da portare con te in ufficio, università o ogni volta che ti capita di dover stare parecchie ore fuori casa.

Spesso quando si è fuori casa è ancora più difficile resistere alle tentazioni. Magari vai in un bar decisa a mangiare una macedonia o bere un caffè e ti ritrovi con cappuccio e cornetto. Se invece riesci ad avere con te in borsa qualcosa di pronto, sarà più facile resistere alle tentazioni.

  • Non saltare mai gli spuntini

Quando ci si mette a dieta, soprattutto nei primi giorni, si tende ad essere molto rigide, fin troppo! Ricorda sempre però che,  per avere successo è molto più importante la costanza. Se ti privi di troppe cose rischi di non resistere a lungo e di abbandonare la dieta. L’ideale sarebbe fare 5 pasti al giorno.

E sono proprio gli spuntini che molto spesso rovinano la dieta. Se non si sa scegliere bene si finisce per ingurgitare calorie (molte calorie) vote. Evita merendine confezionate e prodotti troppo lavorati e punta invece a cibi sani e sazianti.

Spuntini light per non rovinare la dieta

Cosa mangiare durante gli spuntini? Una delle loro funzioni è proprio quella di non farci arrivare affamante al pasto successivo. E’ dunque importante scegliere bene. Gli spuntini devono essere sazianti, sani e non troppo calorici. Ma cosa mangiare?

  • Frutta secca

La frutta secca è calorica ma è in grado di apportare molti elementi utili al nostro benessere. E’ ricca di vitamina E, proteine, Omega 3, acidi grassi insaturi che fanno bene al cuore e aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo. L’importante è non esagerare! La quantità precisa dipende sempre dal tuo fabbisogno calorico e da cosa mangerai durante il resto della giornata ma, indicativamente, è consigliato assumere 30 gr di frutta secca al giorno che corrispondono a 7 noci, 23 mandorle, 21 nocciole, 49 pistacchi, 18 anacardi. Evita le noccioline salate perchè il sale aumenta di molto la ritenzione idrica.

  • Frutta fresca

La frutta fresca resta sempre un validissimo spuntino. E’ ricca di fibre, vitamine, acqua. Facile da portare in borsa e perfetta come spuntino post workout perchè in grado di ripristinare le scorte di glicogeno. Ora che arriva il caldo, scegli la frutta rossa per migliorare il microcircolo e ridurre il problema delle gambe gonfie. Perfetta invece, come spuntino post allenamento, la banana che apporta circa 100 calorie ma anche prezioso potassio.

  • Spuntini light salati

Se preferisci il salato al dolce gioca d’astuzia e scegli cibi saporiti naturalmente e senza ‘aggiunta di sale. Un esempio? Qualche oliva consigliate 8 – 10), un pezzo da 30 gr  di grana padano, della bresaola con una fetta di pane integrale. Anche i legumi, soprattutto i ceci, sono un’ottima fonte di fibre e proteine e aiutano a ridurre il senso di fame senza intaccare la dieta.

  • Yogurt greco

Povero di grassi e ricco di proteine, è in grado di spezzare la fame anche grazie alla sua consistenza densa e cremosa. Meglio sceglierlo al naturale ed aggiungere frutta fresca, secca o avena.

  • Cioccolato fondente

Soprattutto in pre ciclo la voglia di dolce è davvero più forte di noi. Un quadratino di cioccolato fondente non rovinerà certo la tua dieta e ti permetterà di soddisfare la voglia di dolce.

Questi sono gli alimenti furbi da tenere in casa, o in borsa, per affrontare gli attacchi di fame e non rovinare i risultati ottenuti con dieta e workout. Ma, ammettiamolo, molto spesso non mangiamo per fame ma per noia o nervosismo

Affrontare la fame nervosa

A volte capita di essere preda di improvvisi attacchi di fame, soprattutto quando si è particolarmente nervosi o stressati. La fame nervosa non conosce sazietà perché non ha a che fare con il fisiologico stimolo della fame. In quei momenti controllare quanto mangiare  non è affatto semplice perchè siamo più preda dell’emotività che non di uno stimolo fisiologico.

Prevenire gli attacchi di fame.

Come? Innanzi tutto con un’alimentazione regolare e facile da sostenere. Molte diete, soprattutto quelle modaiole, ti fanno impazzire alla ricerca di super food dai nomi, e dalle virtù, improbabili. Opta piuttosto per una dieta sana, semplice e quanto più possibile vicina al tuo precedente stile di vita in modo da ridurre lo stacco tra la tua precedente alimentazione e la dieta.

Oltre a mangiare bene, è molto importante allenarsi con costanza. Questo perchè fare sport, oltre a contenere i danni degli attacchi di fame:

  • rilascia endorfine,
  • ti fa stare bene,
  • ti permette di buttare fuori rabbia e tensioni
  • aumenta l’autostima.

Un vero alleato contro la fame nervosa! Non serve eccedere facendo ore e ore di allenamento, scegli qual è l’allenamento più adatto a te con il nostro test workout e divertiti mentre ti alleni!

TEST: Scegli il workout più adatto a te

Nonostante tutto il tuo impegno, gli attacchi di fame si presenteranno comunque. Soprattutto quando legati all’emotività e non alla fame fisica. Cerca di affrontarli con serenità senza colpevolizzarti per eventuali cadute. Impara a distinguere la fame fisica da quella dovuta a tristezza o nervosismo.

Quando sopraggiunge un attacco di fame emotiva prova a pensare che non esiste nessun cibo al mondo in grado di consolarti e, anzi, che dopo ti sentirai peggio. Ci vuole tempo e allenamento anche per questo. Se però vedi che da sola non sei in grado di affrontare e gestire la situazione non esitare a chiedere un aiuto competente, te lo meriti!