AllenamentoFitness

Stretching: cosa è e perché è importante

stretching donna esecuzione
172views

L’importanza dello stretching è un argomento controverso e ostico per molti appassionati di sport. C’è chi lo reputa fondamentale, c’è chi finito l’esercizio vuole solo fiondarsi sotto la doccia e salta questa fase dell’allenamento.

Cosa è lo Stretching

La parola inglese stretching fa riferimento ad una serie di esercizi la cui finalità è rilassare ed allungare i muscoli del corpo. Ne esistono di vari tipi: quelli più conosciuti sono quello statico, che prevede la lenta assunzione di una posizione che va mantenuta per un periodo di tempo più o meno lungo, e quello dinamico cheal contrario, prevede movimenti articolatori progressivi.

Se da un lato lo stretching statico viene prevalentemente eseguito durante la fase conclusiva di un allenamento, dall’altro la pratica di quello dinamico è consigliabile durante la fase di riscaldamento poiché va a migliorare la flessibilità dinamica.

Sicuramente vi chiederete perché prestare attenzione e dedicare tempo prezioso ad un’attività che non ci dà risultati evidenti e che non ci aiuta a perdere peso. Per molti la risposta non è semplice né evidente.

I benefici dello stretching

Se ben fatta e senza esagerare, tra i vari benefici che possiamo trarre da un’attività come lo stretching si possono menzionare:

  • miglioramento della coordinazione;
  • rilassamento della tensione muscolare;
  • riduzione degli infortuni;
  • aumento della flessibilità e dell’elasticità;
  • miglioramento della postura;
  • effetti positivi sul recupero post-allenamento;
  • miglioramento della circolazione sanguigna.

Quando fare stretching

Comunemente, si pensa che lo stretching vada eseguito al termine di una sessione sportiva per evitare i futuri dolori muscolari che solitamente ci accompagnano il giorno seguente. Questo è certamente vero, ma non bisogna dimenticare che sarebbe opportuno dedicare una piccola sessione di stretching (inteso più propriamente come mobilità articolare) anche prima dell’inizio dell’allenamento.

L’ideale sarebbe strutturare una sessione sportiva nella maniera seguente:

  1. breve riscaldamento aerobico;
  2. stretching per preparare i muscoli;
  3. allenamento vero e proprio;
  4. cool down e stretching finale.
RISCALDAMENTO, impara a preparare i tuoi muscoli!

Consigli sullo Stretching

I consigli finali che posso darvi sono:

  • pensate a rilassarvi (aiutatevi creando un ambiente armonioso privo di rumori molesti) e concentratevi sulla respirazione;
  • per eseguire gli esercizi che richiedono equilibrio non esitate a cercare appoggio;
  • durante l’esercizio di allungamento non superate la soglia del dolore;
  • evitate inutili antagonismi: ognuno ha i propri limiti ed è giusto rispettarli pur cercando di migliorarsi.
  • Se non vi allenate con workout completi ma vi dedicate a corsa, camminata o cyclette, il consiglio è quello di seguire questo video

Dopo aver capito l’importanza dello stretching, siete pronti ad iniziare? Guardate questo video di stretching completo