Community

Sport: il più praticato, seguito e usato per le scommesse

scommesse e sport in TV
5.2Kviews

Scommesse, abbonamenti, trasferte, iscrizioni a corsi e allenamenti… Lo sport è decisamente una passione, ma anche un bel giro d’affari! Lo sport in Italia è, da sempre, un fenomeno di costume attorno al quale ruotano passioni, tradizioni, emozioni e, inutile dirlo, milioni di euro!

Lo sport, anche se non è propriamente praticato da molti, è sicuramente amato da tutti. Bambini, adolescenti, adulti e, perché no, anche anziani investono tempo e denaro per praticare e seguire i loro sport preferiti.

Gli sport più praticati in Italia

Ma quali sono gli sport più praticati in Italia? Quali quelli in grado di far muovere l’interesse e spingere milioni di italiani ad allenarsi? Ce lo dice il Rapporto Istat sulla Pratica sportiva in Italia. Sono oltre 20 milioni gli italiani di età superiore ai tre anni che praticano uno o più sport. Chi lo fa con continuità, bel il 24,4%; e chi si limita a praticare sport saltuariamente, il 9,8%. La pratica dello sport è massima tra i ragazzi di 11-14 anni ma poi tende a decrescere con l’età. L’attività sportiva segue, inoltre un trend in costante crescita: dal 15,9% del 1995 al 24,5% nel 2015 e oltre.

Parlando di bambini lo sport più seguito è sicuramente il nuoto, spesso praticato anche come attività extra scolastica. Dai 10 ai 35 anni a farla da padrone è il calcio tra i maschi e la pallavolo tra le ragazze. Tra gli adulti gli sport più praticati diventano il fitness la ginnastica, la palestra, l’aerobica ed il fitness in genere.

Volendo fare una classifica degli sport più praticati in Italia ecco che troviamo:

  1. Fitness
  2. Calcio
  3. Pallavolo
  4. Basket
  5. Tennis
  6. Atletica
  7. Nuoto
  8. Ginnastica
  9. Danza
  10. Ippica

Gli sport più seguiti in Italia

Calcio

Al primo posto, inutile dirlo, si trova il calcio maschile, doverosa precisazione perché in altri sport il sesso femminile la fa da padrone.

I calciatori guadagnano cifre astronomiche (vedi gli stipendi della serie A ad esempio), inavvicinabili in altri sport. Ma, se questo accade, è merito anche dell’attenzione che gravita attorno al mondo del calcio. E questo succede sia in Italia che all’estero.  nella loro carriera. Fan ei tifosi da tutto il mondo non si perdono una partita in TV, nonostante siano sempre più spesso trasmette a pagamento. Anche gli abbonamenti agli stadi smuovono un settore considerevole, sia in casa che in trasferta.

Tennis

Al secondo posto, forse un po’ a sorpresa, troviamo il tennis. Forse era più ipotizzabile il basket o la pallavolo ma, alla fine, l’ha spuntata il tennis. In molti lo praticano da ragazzi e ne restano grandi fan da adulti.

Rugby

Giocare a rugby non è cosa da tutti. Bisogna avere una certa predisposizione fisica ed allenarsi parecchio. Guardarlo invece, è decisamente una cosa per tutti. Il flair play in campo unito alla forza bruta del gioco sono un mix magnetico che conquista un po’ tutti.

Pallacanestro

La pallacanestro è uno sport che ben si presta ad essere seguito. E’ infatti molto dinamico, mai scontato ed è immediato capire le regole base. Se poi si passa alle strategie difensive e di attacco è tutta un’altra cosa, ma è proprio il pepe che lo rende più interessante.

Motori

Moto GP e Formula 1 sono entrambi molto seguiti ed appassionano grandi e piccoli. Decisamente pericolosi e non alla portata di tutti da praticare, sono super emozionanti da seguire in TV!

Ciclismo e pallavolo

Sono entrambi sport molto amati che molto spesso restano praticati a livello amatoriale ma che hanno un posto nel cuore di moltissime persone.

Ippica

L’ippica è uno sport di nicchia ma che piace sempre di più e che sta vivendo un periodo di forte crescita.

Scommesse sportive in Italia: quali gli sport su cui si punta di più?

Parlando di sport merita una doverosa menzione il settore delle scommesse che, negli ultimi anni, sta acquistando sempre più importanza diffondendosi in modo virale. Il fenomeno è in costante crescita anche grazie alla facilità ed alla sicurezza offerte dai siti e dalle società di scommesse, che è possibile trovare ormai anche online partendo dalla Snai e alla Lottomatica fino ad altre nuove società che fanno scommettere in italia come Batway.  Scommettere regala il brivido della gara anche a chi non partecipa in modo attivo ad uno sport ma si limita a seguirlo dagli spalti o in TV. Senza contare che, se fatto in modo responsabile, permette di poter vincere una discreta somma di denaro, spesso investendo pochi soldi e in poco tempo.

Ma su quali sport scommettono di più gli italiani? Tra i giochi e gli sport più apprezzati troviamo l’ippica, il calcio, la pallacanestro, il golf, la boxe, l’auto e le moto. Anche il rugby e le freccette hanno molti fan.

Va da se che, più uno sport è seguito, più sono gli scommettitori. E gli sport più seguiti sono anche quelli che offrono maggiori possibilità di vincita agli scommettitori.

Stop alle scommesse su minorenni

Per quanto riguarda le scommesse sportive troviamo in prima fila il calcio e, a seguire, sport come il tennis, il basket oppure le corse dei cavalli.

Dal punto di vista legislativo nel mondo delle scommesse ci sono importanti novità in grado di apportare sensibili cambiamenti nel mondo delle scommesse e spostare l’asse degli sport su cui più si punta.

Il Disegno di legge sulla nuova regolamentazione delle scommesse sportive ratificherà infatti la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione delle competizioni sportive, siglata a Magglingen. Una bella batosta alle scommesse illegali su avvenimenti sportivi che riguardano minors e minorenni.

Ieri il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, ha concluso il dibattito alla Camera ribadendo

La ratifica della Convenzione consentirà al Governo di attuare misure necessarie e condivise. In materia di manipolazione delle scommesse sportive la cooperazione internazionale è fondamentale. Un paese da solo non riesce a contrastare questo fenomeno perché il flusso delle scommesse si muove in paesi non con regolamentazioni precise e puntuali come quella italiana.

La legge prevede la confisca penale dei beni utilizzati e dei proventi accumulati dai criminali che commettono il reato di frode sportiva. Nel caso in cui non sia possibile procedere, il giudice ordinerà la confisca di beni di valore “equivalente a quelli che costituiscono il prodotto, il profitto o il prezzo del reato e di cui il reo ha la disponibilità, anche indirettamente o per interposta persona”.