Fitness

Beast Technologies, il tuo personal trainer virtuale

sensore beast
560views

Beast Technologies è un fitness tracker pensato appositamente per registrare i tuoi movimenti durante il sollevamento pesi. Se sei un amante dello sport e della tecnologia, sicuramente sarai già a conoscenza dei tanti braccialetti in commercio. Sono ormai famosi e pensati per tenere traccia di sonno, alimentazione ed allenamenti.

La maggior parte, però, riesce a monitorare solo sport aerobici come corsa, nuoto, bici o workout in casa. Sfruttano la combinazione di GPS e cardiofrequenzimetro per indicarti calorie bruciate, intensità di allenamento, fasce cardiache, tempo e percorso svolto.

Beast Technologies, le caratteristiche

Ma Beast è davvero un piccolo gioiello tecnologico tutto particolare ed unico. Si distingue infatti per la sua specificità: basandosi sulla velocità di esecuzione è in grado di assisterti durante il tuo allenamento in palestra. Se non ti limiti a voler dimagrire ma punti piuttosto ad aumentare la massa magra, non dovresti proprio lasciartelo sfuggire!

Realizzato da un team tutto italiano, Beast sembra essere lo strumento di misura per il sollevamento pesi più efficace attualmente in commercio. L’ingegnere e capitano della nazionale italiana di football Tommaso Finadri si è unito a due suoi colleghi universitari, Ernst Vittorio Haendler e Lucio Pinzoni, per dare vita ad un sensore in grado di affiancarti durate le tue sedute in palestra.

L’eccellenza italiana trova il suo giusto riconoscimento nel campo dell’ingegneria andando così ad affiancare e supportare la sua già nota attitudine per lo sport. E’ divenuto così famoso che, ad oggi, viene utilizzato praticamente da tutte le federazioni sportive italiane proprio perché è in grado di rivelare parametri altrimenti non quantificabili con precisione ad occhio nudo.

Come funziona Beast Technologies?

Il sensore di Beast Technologies si basa sul principio del Velocity Based Trainig. Questo significa che, invece di tener conto del massimale, andrà a monitorare la velocità di esecuzione. Come afferma Tommaso Finadri stesso:

Quando cerchi di sollevare un peso, lo sforzo non è altro che un rapporto tra il peso e la velocità che imprimi. Conoscendo questi dati, un algoritmo è in grado di capire quale sia il tuo livello di fatica.

Una scheda di allenamento in palestra di solito viene cambiata ad intervalli regolari ma può succedere che, a parità di pesi e numeri di esercizi svolti, ci siano giorni in cui non fai per nulla fatica ed altri in cui non riesci quasi a completare la tua scheda.

Questo perché la tua forma fisica è influenzata da mille parametri diversi: alimentazione, ore di sonno, fatica, stress… Diversi studi hanno dimostrato che la velocità con cui vengono sollevati i pesi va ad influire sullo sviluppo dei muscoli allenati.

Se non si è esperti personal trainer è però impossibile adattare di volta in volta la propria scheda. In base a come reagisce il tuo corpo dovresti variare il tuo allenamento giornaliero, andando a giostrarti tra velocità di esecuzione, intensità dell’allenamento e numero di ripetizioni svolte.

Beast Technology

Ma i sensori posti all’interno di Beast sono in grado di rivelare la velocità con cui esegui ogni sollevamento pesi. Ed usando la velocità di esecuzione come parametro per monitorare le tue sessioni di allenamento, diventa molto più semplice personalizzare il tuo workout. Beast è infatti in grado di informarti ogni qual volta la tua velocità di esecuzione sarà troppo bassa e non vi permetterà di raggiungere obiettivo che avrete preimpostato.

A questo punto vi basterà abbassare il carico di lavoro riducendo i pesi sollevati fino a raggiungere la velocità di esecuzione più adatta. Viceversa, se vi siete sottovalutati caricando poco peso il cracker vi ricorderà di alzarlo in modo da ottenere il massimo dal vostro allenamento. Sapendo quante ripetizioni puoi fare senza troppi sforzi, potrai prevenire l’overtraining (leggi sovrallenamento) ed infortuni.

Sensore di Beast Technologies

All’interno di un packaging grintoso e sportivo, troverai:

Un sensore davvero molto piccolo e leggero.

Per nulla invadente, riesce comunque ad inglobare al suo interno un giroscopio, un magnetometro ed un accelerometro in grado di monitorare con ottima precisione forza, velocità, esplosività e la potenza.

Sensore Beast Technology

Una fascia da poter mettere al polso.

Attraverso questa fascia potrai fissare il Beast in modo da ridurre l’ingombro ed allenarti senza quasi sentirlo addosso. Se invece ti alleni con un macchinario, potrai attaccare il sensore direttamente al pacco pesi grazie ad un magnete incorporato al sensore stesso.

fascia sensore Beast Technology

L’accesso grazie all’app

Grazie alla tecnologia bluetooth, mentre vi allenate, il sensore invierà tutti i parametri rilevati direttamente vostro smartphone. L’applicazione è disponibile sia per Android che per iOS e quindi fruibile dalla maggior parte dei possessori di cellulari.

Applicazione sensore Beast Thecnology

Impostare i parametri del Beast Technology

Come prima cosa dovrai impostare alcuni parametri:

  • L’obiettivo da raggiungere: forza, ipertrofia, resistenza fisica, velocità
  • Gli esercizi da svolgere

Vuoi incrementare la massa? Beat ti indicherà come lavorare diminuendo il numero di ripetizioni ed aumentando il carico fino a raggiungere il tuo massimale.

Preferisci puntare più alla definizione? In questo caso dovrai mantenere un carico più basso ed aumentare la velocità di esecuzione o il numero di ripetizioni.

A questo punto non ti resta che iniziare ad allenarti cercando di mantenere la velocità di esecuzione indicata.

Oltre a darvi tutte le indicazioni necessarie in tempo reale, Beast vi mostrerà anche i muscoli che avrete allenato e la cronologia di tutti i vostri allenamenti. Ottimo nel caso di sessioni in palestra che alternano gli allenamento delle diverse fasce muscolari.

Potrete inoltre caricare tutti i vostri dati sul vostro account personale in modo da monitorare tutti i vostri miglioramenti. Basta collegarvi all’indirizzo thisisbeast per inserire anche le tue schede di allenamento ed i giorni in cui eseguirle. Questo ti permette, una volta arrivato in palestra, di iniziare subito ad allenarti supportato dal tuo piccolo personal trainer.

Sensore Beast Technology: pesi VS corpo libero

Tieni traccia di velocità, potenza, esplosività e resistenza con il sensore Beast Technologies. Vuoi saperne di più? Guarda questo video!

Il tracker Beast Technologies è per tutti?

Il sensore Beast può decisamente essere usato da tutti. Sei  alle prime armi con gli allenamenti in palestra? Ti alleni con i pesi già da molti anni? E’ indubbio che tutti i parametri che ti verranno forniti saranno per te sia da supporto che da stimolo. Tieni sempre presente, però, che se sei alle prime armi nel mondo dello sport e non sai bene come eseguire correttamente i tuoi esercizi e, soprattutto, la fisiologia che ci sta alla base, sarebbe meglio farti comunque affiancare da un buon personal trainer.

Quanto costa il sensore Beast?

Sul sito troverai due diverse offerte: sul sito del produttore:

  • Il pacchetto Beast Athlete, costo 249 €: include il sensore Beast, una fascia da polso e l’accesso ad un account Athlete.
  • Il pacchetto Beast Trainer, costo 339€: dedicato non al singolo sportivo ma ai personal trainer. Troverai al suo interno, il sensore, la fascia e l’accesso all’acconut Trainer che ti consentirà di accedere a più dati e di tenere traccia dell’andamento di più atleti. Non solo potrai confrontare i risultati di più atleti ma potrai anche esportare tutto in un comodo formato .xls