Corpo UmanoFitness

Seno perfetto: seno sodo e aumento di taglia senza chirurgia

seno perfetto
1.36Kviews

Seno perfetto … Quando penso ad un nuovo articolo da scrivere cerco sempre di trovare quell’argomento che possa suscitare l’interesse di più lettori possibili. Il seno è una tra le parti del corpo che, più di tutte, lascia insoddisfatte le donne. ecco perchè è un argomento di grande interesse che riesce a calamitare l’attenzione di tutte noi donne.

Seno perfetto: metodi e accortezze da seguire

La chirurgia estetica non è l’unica possibilità per avere un seno bello, sodo e alto. Certo, quelle di noi che non sono state graziate da madre natura ci avranno pensato almeno una volta, ma vi sorprenderà sapere che esistono diversi metodi naturali per avere un seno perfetto e trucchi per guadagnare una taglia.

Ovviamente non bisogna aspettarsi miracoli, come una quinta che sboccia improvvisamente da una prima scarsa, ma i miglioramenti si vedono. Ecco come fare:

Seno e dieta

Il seno è una parte del corpo estremamente delicata in quanto è stato dimostrato che risulta essere il primo a risentire delle variazioni di peso.

Ogni qualvolta si perde peso o si mette su qualche chilo in più, il seno immediatamente si svuota o aumenta a vista d’occhio, per cui una delle prime cose che non devi fare è buttarti in una dieta troppo severa che ti faccia svuotare completamente il seno, perché allora sarà ancora più complesso cercare di rinvigorirlo.

Per migliorare l’aspetto del seno bisogna consumare abbondantemente alimenti contenenti fitoestrogeni come cereali integrali, i legumi come fagioli o piselli, la soia e i suoi derivati, semi di zucca, di lino o di girasole, liquirizia, finocchio, cumino, fagioli e ortaggi a foglia verde.
Partiamo da lontano, con una parola magica: Idratazione.

Per una pelle elastica e a prova di smagliature, infatti, è fondamentale idratare il proprio corpo, le regole sono arcinote: almeno due litri di acqua al giorno e una crema ad hoc, come quelle che tonificano e rinvigoriscono seno e décolleté, oppure quelle specifiche per rassodare.

Tonificare il seno col Fitness

La palestra è molto importante per mantenere o migliorare l’elasticità e la tonicità della pelle e dei tessuti, elementi fondamentali per un seno florido e bello.

DIMAGRIRE CON I WORKOUT senza perdere il seno

In realtà però, non esistono esercizi specifici che migliorino l’aspetto del seno e il potenziamento selettivo di questi muscoli è poco efficace se non addirittura dannoso.

E’ giusto allenare i pettorali in modo che sostengano dolcemente il seno, senza però esagerare e farli diventare dei muscoli grandi ed importanti in quanto, come abbiamo appena detto, può creare seri problemi.

C’è da dire inoltre che il seno non è un muscolo, ma è formato essenzialmente di grasso sostenuto dai muscoli pettorali, quindi… tonificare il seno non è facile e allenarlo e migliorarlo può essere davvero complesso.

Esercizi per il seno

Abbiamo raccolto quindi dei consigli e degli esercizi per avere un sedo sono grazie all’attività fisica.

Video allenamento per il seno

Vi proponiamo un video che presenta un programma di allenamento completo per avere un seno sodo! Comprende degli esercizi muscolari, da alternare a degli esercizi posturali.

In alternativa al video, per ottenere un seno perfetto, ci sono semplici esercizi che ci permetto di ottenere ottimi risultati:

Seno perfetto grazie ai piegamenti

Sono i classici piegamenti a modi Marines. E siccome noi donne non abbiamo una forza così esplosiva da poterli fare in maniera semplice, possiamo adottare una tattica infallibile per renderli accessibili e poterli eseguire nel migliore dei modi: aiutati appoggiando le ginocchia al pavimento e vedrai che riuscirai a completare 2 serie da 6 ripetizioni ciascuna senza troppi problemi! Imparare a farli correttamente è più facile di quanto credi grazie al tutorial del trainer Toto!

PUSHUP: impara a fare i piegamenti da zero

Rassodare il seno con i pesi

Sdraiati sul letto con uno o due cuscini posizionati sotto la schiena così da sollevare leggermente il busto di qualche centimetro. Con due pesi da due chili ciascuno, apri le braccia lateralmente con i gomiti leggermente flessi, poi chiudine affinché i pesi si incontrino sopra il petto.

Fai 3 serie da 12 ripetizioni ciascuna.

Rassodare il seno con i piegamenti sul letto

Posizionati a fianco del letto con le mani sulla sponda e stendi le gambe diritte e unite dietro di te. Fai dei piegamenti sulle braccia fino a sfiorare il letto con la punta del naso.

Fai 3 serie da 6 ripetizioni ciascuna, se proprio non sai da dove cominciare e non sai come eseguire bene gli esercizi puoi rivolgerti anche ad un personal trainer o una palestra.

Seno sodo: i massaggi

Se fatto dalle mani giuste, un bel massaggio rassodante è quanto meglio c’è per ottenere un seno perfetto.
Per raggiungere questo scopo è sufficiente un trattamento estetico a base di oli essenziali, ottimi per migliorare la tonicità e la struttura del seno.

Esistono anche diverse creme tonificanti per il seno in commercio, ma sono molto costose quindi perché non prepararle in casa?
Un’idea è quella a base di argilla verde (300 g) e albumi d’uovo (2): mescolateli con mezzo bicchiere d’acqua e applicate sul seno una volta al giorno per un aspetto subito più tonico e compatto.

Oppure puoi massaggiare i tuoi seni, sempre dell’esterno verso l’interno, intorno ai capezzoli, con olio d’avocado, d’argan, o di jojoba.
Puoi mescolare questi tre oli in quantità uguali (5 cl d’ogni tipo, ad esempio).

  • L’avocado è rigenerante, protettivo, ricco in vitamine e perfetto per le pelli delicate.
  • L’olio d’argan è ricco di vitamine antiossidanti (A, B, C, D, E, PP) e rallenta l’invecchiamento cutaneo.
  • L’olio di jojoba è idratante, ristrutturante e nutre la pelle in profondità.

Puoi anche prepararti questo infuso per rassodare il seno:

Fai un infuso con 30 g di serpollino, 30 g di timo e 20 g di rosmarino. Lascia che si raffreddi, filtra ed applica questa lozione sui seni. Lascia in posa per 10-15 minuti e risciacqua con un getto d’acqua fredda.

Alcune tisane sono miracolose per il seno, come un mix di luppolo, fieno greco e salvia, che rassondano e aumentano il volume della zona.
Un capitolo a parte lo meritano le smagliature sul seno, che per molte donne sono davvero un grosso problema…

Le smagliature sul seno

Le smagliature sul seno sono diverse da quelle in altre parti del corpo? Tecnicamente, sono la stessa cosa. Purtroppo, la possibilità di formare questo fastidioso inestetismo proprio sul seno, è piuttosto alto.

Questo perché in tutto il corpo, ma sul seno in particolar modo, abbiamo geneticamente più massa grassa rispetto alla massa muscolare, perciò più a rischio di mettere su peso.
Inoltre l’uso di contraccettivi favorisce la comparsa delle smagliature, in quanto tendono a far aumentare il seno del doppio, e a volte anche di più.

Ovviamente bisogna anche tener conto delle eventuali gravidanze che fanno fisiologicamente aumentare il seno in pochi mesi possiamo anche di due o tre taglie.

In pratica, l’unico modo per prevenire questo sgradevole problema della pelle in realtà, è avere una buona genetica per quanto riguarda l’elasticità della pelle, che deve essere in grado di adattarsi perfettamente a queste varianti di peso e volume, oppure è necessario applicare regolarmente un olio o una crema elasticizzate di buona marca.

Seno sodo con il ghiaccio

Non fare docce troppo calde. L’acqua calda favorisce il rilassamento dei tessuti, meglio passare il getto di acqua fredda sul seno per tonificarlo.

Il trattamento per le vere coraggiose che regala risultati insperati nonostante lo shock iniziale è il ghiaccio. Per ottenere un seno molto sodo infatti, si può applicare un cubetto di ghiaccio per 5 minuti sul petto. La sensazione è traumatica forse ma vale assolutamente la pena.

Seno perfetto anche grazie al reggiseno

Le notizie in questo caso son spesso contrastanti, ma per un seno tonico ci vuole un sostegno adeguato. Bisogna quindi fare molta attenzione alla scelta del proprio intimo che andrebbe acquistato in fibre naturali in modo da non irritare la pelle e riuscire a farla respirare.

La taglia di reggiseno

In Italia le misure di reggiseno vanno dalla prima (seno più piccolo) alla decima (seno davvero abbondante). Accanto a questa cifra, si trova spesso una lettera, che corrisponde alle dimensioni effettive della coppa:

  • Le misure caratterizzate da coppa B corrispondono ad un seno medio, rappresentante la “normalità” per quella misura (ad esempio una terza B corrisponde esattamente alla misura che viene normalmente fornita come terza, sia per quanto riguarda la fascia sottoseno, sia per quanto riguarda la coppa);
  • Le misure con coppa A (seno scarso) corrispondono ad una misura di reggiseno che per quanto riguarda il sottoseno è identica alla B, mentre la coppa è uguale a quella della misura inferiore (ad esempio una terza A corrisponde esattamente alla misura che viene normalmente fornita come terza per quanto riguarda la fascia sottoseno, mentre la coppa è grande come quella della seconda misura con coppa B)
  • Coppa C? Le misure con coppa C (seno forte) corrispondono ad una misura di reggiseno che per quanto riguarda il sottoseno è identica alla B, mentre la coppa è uguale a quella della misura superiore (ad esempio una terza C corrisponde esattamente alla misura che viene normalmente fornita come terza per quanto riguarda la fascia sottoseno, mentre la coppa è grande come quella della quarta misura con coppa B). Via via, la coppa D corrisponderà a quella di due misure superiori ecc.

Quale reggiseno scegliere?

  • Il reggiseno senza ferretto è meno chic ma più comodo. Si adatta a tutti i tipi di seno, anche i più floridi, grazie alle sue bretelle larghe.
  • Il balconcino, molto scollato, ha un taglio arrotondato che lascia scoperta  la parte alta del seno, mentre il ferretto la sostiene. Va bene per tutti i tipi di seno, solleva quelli piccoli e mette in evidenza quelli grandi.
  • Il top sportivo conferisce il mantenimento ottimale del seno di chi fa sport. Senza ferretto, esso sposa e sostiene il petto grazie a larghe fasce elastiche sotto le coppe e sulla schiena.
  • Il bustino, chic e sexy, da portare la sera per completare il tuo look di femme fatale, va bene solo per le taglie dalla prima alla quarta standard.
  • Il reggiseno a mezza coppa scopre ampiamente la parte alta del seno e lo solleva grazie al ferretto. Ideale sotto una scollatura profonda, va bene per le taglie dalla prima alla quinta.
  • Il triangolo, riservato a chi il seno piccolo, è giovanile e sexy sotto una maglietta ampia e su una silhouette filiforme. La fascia, raccomandata unicamente a chi porta la prima o la seconda.

Per barare un po’:

  • Il push-up, imbottito, permette di mettere in evidenza i seni piccoli.
  • Il balconcino è adatto a tutti i seni piccoli. E’ corredato di un cuscinetto che arrotonda discretamente il petto.
  • Il « minimizer » è riservato alle taglie superiori alla quarta. Esso avvolge il seno e lo sostiene senza comprimerlo.

Hai poco seno e vuoi puntare sul lato B?

BB WORKOUT: per un sedere alto e sodo

I migliori cosmetici per il seno

I prodotti in vendita che promettono di alzare e aumentare il volume del seno sono validi? Il discorso è sempre lo stesso: non sono miracolosi e, da soli, fanno ben poco. Ma se associati a tutti gli altri consigli inseriti in questo articolo possono davvero aiutare. Ecco alcuni prodotti in vendita su Amazon.

Somatoline-C Lift per seno, 75 ml
ERROR:#N/A - Salute e Bellezza
19,99 EUR



Secondo te qual è la formula magica per avere un seno perfetto? Svelaci i tuoi segreti di bellezza scrivendoli tra i commenti!