AlimentazioneCibo e Nutrizione

Ipnosi Regressiva: come ti aiuta a superare la fame nervosa

736views

Fame nervosa e ipnosi. Ipnosi regressiva, un valido aiuto contro la fame nervosa. L’alimentazione e la forma fisica sono argomenti quanto mai vivi nella nostra società. Da un lato, infatti, si cerca il più possibile di avere un’alimentazione corretta per migliorare la qualità e la durata della vita, dall’altro sono sempre più numerosi coloro che sfogano nel cibo tutti i problemi e lo stress della quotidianità.

Spesso, infatti, questo comportamento si sviluppa e si acuisce fino a creare una problematica piuttosto diffusa chiamata fame nervosa.
Se desiderate risolvere questo problema dovrete considerare che esistono molti metodi e terapie. Tra i più diffusi ed efficaci vi è sicuramente quello dell’ipnosi regressiva.

Dieta ipnotica

Per la precisione, questa metodologia, chiamata anche dieta ipnotica, viene considerata una buona via di mezzo per ottenere risultati veloci senza creare particolari problemi al corpo e alla psiche.

Considerando la fame nervosa come una vera e propria patologia, dunque, l’ipnosi verrà impiegata esattamente come una terapia.
Si pensi in generale alle dipendenze, anche l’assunzione smodata/l’abuso di cibo vengono considerati come tali se si superano determinati limiti, di conseguenza dovranno essere curati mediante l’ausilio di medici, nei casi più gravi, e di psicologi nei casi più lievi in cui non vi sono compromissioni fisiche.

Agendo sulla psiche, dunque, l’ipnosi regressiva risulta estremamente efficace per combattere svariate dipendenze come il vizio del fumo, la dipendenza da droga e dall’alcool, la ludopatia arrivando fino a quella da cibo.

Cos’è l’ipnosi regressiva?

Se si considera che la fame nervosa è legata essenzialmente a cause psicologiche, il compito del professionista sarà proprio quello di utilizzare l’ipnosi regressiva per andare a ricercare la causa del problema e quindi agire efficacemente su di essa lavorando con il paziente.

Come accennato, in alcuni casi, questa terapia viene impiegata nella cura di vere e proprie patologie.
Infatti, esistono soggetti che devono la loro obesità all’assunzione dello stesso alimento ripetuto un numero molto elevato di volte, come se fosse una vera ossessione.

È bene precisare che l’ipnosi non è l’unica soluzione per perdere peso specialmente nei casi di obesità o sovrappeso grave.
Dunque è buona norma per prima cosa rivolgersi ad un medico e ad un nutrizionista che sappiano stilare un piano alimentare adeguato alle esigenze e allo stato di salute del paziente. In associazione sarà necessario praticare attività fisica e mantenere uno stile di vita sano e attivo.

Lavorare sulla psiche per migliorare il fisico

Solo successivamente si potrà introdurre il metodo dell’iponosi regressiva per accompagnare ai miglioramenti fisici il fondamentale lavoro sulla psiche.

Sostanzialmente, durante una seduta con un professionista ipnotista che pratica questo genere di terapia, il paziente viene portato ad una situazione psicologica di quiete.

Lo si pone, infatti, in uno stato psicologico molto simile al sonno (o alla condizione del dormi-veglia) in cui le tensioni psicologiche si placano e il paziente perde in parte le sue inibizioni.

A questo punto il terapista può iniziare a far luce nella vita del paziente, tramite alcune domande mirate, capendo così quale sia la vera causa di questa problematica e di patologie affini/collaterali. Proprio perché l’ipnosi, in generale, viene utilizzata come un metodo per raggiungere una situazione psichica di rilassamento profondo, è molto efficacie. Infatti, in questo caso specifico, la terapia aiuta il paziente a resistere all’impulso, dovuto alla fame nervosa, di ingerire una grossa quantità di cibo (anche quando non vi è la necessità).

Indurre la quiete psichica per perdere peso

Questo permetterà, conseguentemente, di perdere peso, ripristinare uno stato psicologico di quiete, evitare il sopraggiungere di patologie gravi dovute al sovrappeso e di instaurare uno stile di vita sano ed equilibrato.

Associando alle sedute di ipnosi regressiva un percorso psicoterapeutico con uno psicologo professionista il soggetto potrebbe trarre maggiori vantaggi e ottenere ottimi risultati.

Infatti, andando ad agire in più ambiti, da quello fisico a quello più intimo della mente e dalla psiche, si andrebbe a riassettare il rapporto mente-corpo estremamente importante per la salute fisica.
È buona norma rivolgersi a professionisti e medici e non eseguire alcuna pratica autonomamente.