Integratori

Integratori: Prima o dopo i pasti?

integratori-alimentari-prima-o-dopo-i-pasti
206views

Quando vanno assunti gli integratori? Prima o dopo i pasti? Ci sono due scuole di pensiero entrambe in realtà poco fondate, che puntano sulla prima o sulla seconda modalità.

Poco fondate abbiamo detto, perché in realtà, come avremo modo di vedere nel corso della nostra mini-guida di oggi, ogni integratore ha la sua specifica posologia e dipende in larga parte dagli ingredienti e dai reagenti utilizzati.

Ne parleremo anche tenendo conto delle informazioni che abbiamo recuperato da uno dei produttori migliori di integratori in Italia – biolineintegratori.com, che tra i vantaggi offerti annovera la possibilità di avere sempre disponibili, allegate con il prodotto, le posologie specifiche.

La risposta giusta è: dipende

In realtà non c’è una regola generale per tutti gli integratori, almeno per quanto riguarda le tempistiche di assunzione.

Ci sono infatti degli integratori che devono essere assunti prima i pasti, altri durante i pasti, altri ancora dopo i pasti. Senza dimenticare quelli che devono essere assunti più volte al giorno, o magari in relazione a determinate attività, come il work out.

Bisogna dunque, come abbiamo d’altronde già detto in apertura, andare a seguire pedissequamente le posologie che sono riportare sul prodotto e – cosa sicuramente non meno importante – indicate dal medico o dal nutrizionista.

Non è assolutamente possibile generalizzare, così come non è consigliato assumere ogni tipo di integratore seguendo una formula rigida come “sempre prima dei pasti” o “sempre dopo i pasti”.

La terapia e i percorsi sono definiti da medici e nutrizionisti – sempre meglio affidarsi a loro

Senza dimenticare ovviamente che medici e nutrizionisti costruiscono percorsi specifici anche tenendo conto delle nostre necessità e dei nostri obiettivi. Anche nel caso in cui la posologia indicata sul prodotto dovesse essere in conflitto con quanto proposto dal medico, è sempre l’opinione di quest’ultimo a dover prevalere.

Lo stesso vale anche per i dosaggi – i prodotti riportano un dosaggio che è tarato su condizioni di perfetta salute e perfetta normalità. Le nostre specifiche necessità e/o problematiche di salute potrebbero modificare tali dosaggi in modo concreto.

Il caso delle proteine: in genere sempre dopo il work out

Proteine animali e vegetali

Sono in moltissimi oggi ad affidarsi appunto alle proteine per ottenere risultati migliori dall’allenamento, soprattutto se si tratta di allenamenti tesi allo sviluppo della massa magra.

In quel caso – e con pochissime eccezioni – gli integratori vanno presi qualche minuto, variabile, dopo l’allenamento.

Lo stesso vale anche per gli aminoacidi essenziali e ramificati, almeno quando questi sono appunto assunti con lo scopo di massimizzare fase di recupero e di sviluppo.

Il problema delle interazioni

Quello che non possiamo sapere senza una conoscenza medica specifica è se esistano o meno delle interazioni tra gli alimenti e gli integratori che stiamo assumendo. Spesso ci sono delle sostanze nei cibi che possono ostacolare o rallentare l’assimilazione di minerali come il ferro, di aminoacidi e anche di altri tipi di micronutrienti.

L’ideale, per chi vuole davvero ottenere i benefici dell’assunzione regolare di integratori alimentari e non, è quella di affidarsi ad un piano ben strutturato da uno specialista, uno specialista che sicuramente partirà dalle posologie ufficiali, per poi coniugarle in relazione alla dieta, al percorso e alle necessità del suo paziente.

Anche per questo specifico aspetto del nostro benessere – pur essendo gli integratori in genere innocui – è sempre meglio andare a seguire il parere e il percorso suggeriti da personale medico o comunque specializzato in nutrizione.

Sia per ottenere i benefici che ci aspettavamo, sia invece per evitare eventuali problematiche e reazioni avverse.