Community

Ginnastica per il viso: come combattere le rughe con il giusto allenamento

352views

Anche i muscoli del viso possono essere allenati con degli esercizi ad hoc che aiutano a contrastare la comparsa dei segni del tempo e, in particolare, delle rughe. Tra i punti più esposti a questo problema ci sono gli occhi, ed è questo il motivo per il quale è necessario effettuare degli esercizi che permettano di combattere le occhiaie e le zampe di gallina. Ciò non toglie che vi siano anche altre zone che non possono essere trascurate: gli zigomi e le guance, per esempio, sono sottoposti a cedimenti per rallentare i quali possono tornare utili… le smorfie.

Le altre zone del viso

Degli esercizi specifici sono necessari anche per le labbra: in questo caso il consiglio è di puntare sullo stretching, ma vanno bene anche le urla simulate e i baci, che aiutano a fare scomparire le rughe. Per la ginnastica della fronte, invece, ci si deve concentrare sulle sopracciglia, che sono in grado di simulare una grande varietà di espressioni. Infine, vale la pena di dedicarsi anche al collo e al mento, che vanno tonificati con degli esercizi muscolari dedicati. D’altro canto il nostro viso comprende ben 70 muscoli, ed è questo il motivo per il quale c’è bisogno di una “palestra” ad hoc.

I consigli per le beauty routine

Molti esperti suggeriscono di integrare la propria beauty routine con una ginnastica contro le rughe viso, che permetterà di sfoggiare una pelle fresca e tonica. Un allenamento di questo tipo non è poi troppo impegnativo: è sufficiente porsi di fronte allo specchio tutti i giorni per un quarto d’ora al massimo, per poi mettere in pratica quegli esercizi che non solo contribuiscono a distendere le rughe, ma sono utili anche per avere un colorito più acceso, per dire addio al doppio mento e per modellare i contorni del volto.

Quando iniziare la ginnastica facciale

Per altro, non ci si deve cimentare nella ginnastica facciale solo quando il viso ha già iniziato a dare i primi segni di cedimento, ma vale la pena di iniziare già prima, quando ancora la pelle è perfetta. Agendo in questo modo, infatti, si potrà assistere a un miglioramento dell’aspetto del volto già dopo 20 giorni. Il problema deriva, tra l’altro, dalla notevole vulnerabilità dei muscoli del contorno occhi, per colpa della quale è normale che con il trascorrere degli anni si inizino a vedere le prime rughe di espressione. Con una ginnastica adeguata, non solo i primi segni di invecchiamento giungeranno più tardi, ma si potrà beneficiare anche di una circolazione migliore.

Come esercitare i muscoli orbicolari

Un esercizio molto semplice che offre la possibilità di allenare tutti i muscoli orbicolari è quello che prevede di eseguire il cosiddetto binocolo: è sufficiente mettere le mani a mo’ di cannocchiale intorno agli occhi, e poi socchiudere questi come si fa quando si guarda qualcosa di distante e si prova a metterlo a fuoco. Per completare l’esercizio è necessario applicare una lieve opposizione con le dita.

Le smorfie

Come abbiamo detto, anche le smorfie sono delle valide alleate per migliorare l’aspetto del viso, le cui rughe derivano dalla tensione dei muscoli del collo, degli occhi e della bocca. I segni in genere assumono l’aspetto di scavature, vale a dire linee che solcano la guancia. Un esempio di smorfia consiste nel gonfiare il più possibile le guance per poi premere due dita sulle labbra in modo che l’aria non possa uscire fuori. Dopodiché con l’altra mano si spingono le guance, agendo in maniera alternata e ripetendo per non meno di sei volte.