Corpo Umano

Dolore al ginocchio: cause, sintomi, diagnosi e cura

dolore al ginocchio e sport
211views

Il dolore al ginocchio, anche conosciuto come gonalgia, non è propriamente una malattia, ma un sintomo di cui occorre individuare la causa. E’ infatti importante capire esattamente da cosa è dovuto in modo da poter impostare una corretta terapia. E’ un sintomo comune, che può interessare persone di ogni età e che può arrivare addirittura ad essere invalidante.

In qualsiasi ambito, ma a maggior ragione quando si fa sport, nel momento in cui si avverte dolore al ginocchio ci si preoccupa. Come comportarsi? Cosa fare per alleviare il dolore nell’immediato e risolvere definitivamente la cosa? Chi si allena con costanza sa quanto è importante poter fare affidamento sulla giusta forza ed elasticità di ginocchia e legamenti.: ci sostengono in ogni movimento e, in caso di dolore, possono diventare un serio problema.

La prima e più importante cosa da fare è fermarsi ed evitare nuovi allenamenti senza prima aver consultato uno specialista in grado di individuare le esatte cause del dolore al ginocchio.

Dolore al ginocchio e sport: è giusto allenarsi?

Il dolore al ginocchio è un sintomo comune fra gli sportivi che, spesso anche per via della passione per lo sport praticato, sono restii a fermarsi. La tendenza è sempre quella di sfidare se stessi, sopportare la fatica e il dolore per ottenere buoni risultati o non perdere la condizione guadagnata con tanta fatica. Ma, passione a parte, cosa andrebbe fatto?

In questo caso, gli ortopedici ricordano il detto “lo sport usura, l’attività fisica tempra”. L’esercizio fisico eseguito per mantenersi in forma contribuisce al benessere del sistema osteo-articolare, mentre l’agonismo o, comunque, l’estremizzazione, sottopone le articolazioni a sforzi che possono seriamente danneggiarle. Anche la sedentarietà rappresenta un importante fattore di rischio per le patologie articolari. Eh si, le articolazioni si allenano con l’attività fisica moderata e tendono a mantenersi più forti nel tempo. Ecco, possiamo dire che la giusta via sta nel mezzo.

E’ dunque importante allenarsi, ma lo è altrettanto farlo con un workout adatto alla propria condizione fisica e non eccessivamente intenso.

TEST: Scegli il workout più adatto a te

Le sindromi da sovraccarico funzionale sono le condizioni che scaturiscono dalla ripetizione esasperata di un movimento che sollecita in modo improprio un muscolo, un tendine, un legamento o un articolazione, causandone l’irritazione o l’infiammazione. Tra le sindromi da sovraccarico responsabili di dolore al ginocchio, meritano una citazione:

  • La sindrome della bandelletta ileo-tibiale. È la condizione che scaturisce dall’infiammazione della banda di tessuto fibroso situata lungo l’esterno coscia e che decorre, sostanzialmente, dall’anca fino alla porzione appena inferiore al ginocchio. Si tratta di una sindrome che spesso colpisce chi corre per lunghe distanze o i ciclisti.
  • La tendinite rotulea. Conosciuta anche come ginocchio del saltatore (colpisce proprio chi pratica frequenti salti), è l’infiammazione del tendine rotuleo.
  • La tendinite del quadricipite femorale. Il male al ginocchio dovuto alla tendinite del quadricipite femorale interessa più frequentemente le persone che praticano sport, in cui sono frequenti i piegamenti sulle gambe.

Cause del dolore al ginocchio

Quali sono le cause principali che fanno insorgere il dolore al ginocchio? Le principali sono:

  • Lacerazione parziale o totale di un qualche legamento del ginocchio. I legamenti del ginocchio sono 4: legamento crociato anteriore, legamento crociato posteriore, legamento collaterale mediale e legamento collaterale esterno. Il dolore al ginocchio dovuto alla lacerazione di un qualche legamento del ginocchio è particolarmente frequente tra chi pratica sport  in cui sono previsti rapidi cambi di direzione durante la corsa.
  • La lesione del menisco (mediale o laterale) La lesione di uno dei due menischi può essere la conseguenza sia di importanti traumi acuti al ginocchio, che di microtraumi ripetuti nel tempo.
  • Le fratture ossee. In particolare: la frattura dell’estremità distale del femore, la frattura dell’estremità prossimale della tibia e la frattura della rotula.Il dolore al ginocchio successivo alla rottura di uno dei menischi interessa soprattutto chi pratica sport e lavori che sottopongono a stress rilevanti e/o continui l’articolazione del ginocchio.
  • Le borsiti al ginocchio. Si tratta di una infiammazione di una borsa sinoviale del ginocchio che può essere la conseguenza di traumi acuti rilevanti al ginocchio o di microtraumi ripetuti nel tempo.
  • La lacerazione del tendine rotuleo. È la lesione del tendine che congiunge la parte inferiore della rotula alla tuberosità tibiale della tibia. Piuttosto frequente in chi pratica sport che sollecitano le ginocchia.
  • La lussazione della rotula. Ossia lo scivolamento anomalo della rotula verso il lato interno o quello esterno del ginocchio. A causare la lussazione della rotula può essere un forte trauma ai danni della stessa rotula o un’eccessiva e improvvisa torsione del ginocchio.

Sintomi del dolore al ginocchio

Può manifestarsi con diverse:
  • intensità: da lieve fastidio fino alla cosiddetta zoppia di fugache si realizza quando il dolore spinge a non appoggiare correttamente il piede durante la deambulazione per evitare di caricare il ginocchio;
  • tipologie: può trattarsi di un dolore meccanico o infiammatorio;
  • frequenze: alcuni tipi di dolore compaiono più frequentemente di notte;
  • modalità: il dolore può comparire in rapporto ad alcuni sforzi o eseguendo certi movimenti (ad esempio salendo le scale).

Cosa fare quando fa male il ginocchio

La terapia del dolore al ginocchio è strettamente legata alla causa che l’ha generato. Tuttavia, è possibile individuare qualche consiglio da mettere in atto subito per gestire il dolore nell’attesa della visita medica:
  • riposo: l’articolazione deve essere scaricata da subito, qualunque sia il disturbo;
  • ghiaccio: lenisce il dolore e riduce il gonfiore (se presente), perché attenua lo stato di infiammazione del ginocchio;
  • pomata antidolorifica: l’applicazione di una pomata può essere utile a valle di un trauma seguito dalla comparsa di ematoma;
  • cerotti antinfiammatori: l’utilizzo dei cerotti può essere utile per alleviare il dolore.
Da evitare, invece, la fisioterapia e qualsiasi tipo di ginnastica, in attesa del parere del medico. Andare da un medico è la cosa più responsabile da fare. Ma cosa ci accadrà durante una visita?

Diagnosi del dolore al ginocchio

Per impostare la diagnosi, l’ortopedico si basa sull’esame obiettivo del paziente, sulla visita e sulla valutazione di approfondimenti quali:
  • radiografia: utile al fine di verificare la presenza di una frattura e valutare lo stato di usura delle cartilagini;
  • TAC;
  • RM;
  • artroscopia: permette di studiare l’articolazione, ma si tratta di una procedura invasiva da limitare ai casi ambigui;
  • biopsia articolare con ago aspirato: si effettua in caso di versamento, per valutare la presenza di infezione o tumore.
Oltre al dolore (presente nella quasi totalità delle malattie del ginocchio), l’ortopedico valuta il gonfiore, la presenza di un eventuale versamento, manifestazioni di instabilità o cedimenti dell’articolazione, la sensazione di fastidio interno che il paziente può riferire, eventuali bloccaggi o rumori anomali. In sede di valutazione diagnostica, il medico deve prima di tutto distinguere la patologia del ginocchio da malattie che riguardano altre strutture anatomiche e che possono causare dolore al ginocchio. Il dolore può infatti essere irradiato dall’anca (coxartrosi), fare parte delle manifestazioni della nevralgia crurale o essere generato da flebiti o arteriopatie.

In conclusione: consigli utili per prevenire e curare il dolore al ginocchio

Possiamo concludere dicendo che, per prevenire il dolore al ginocchio è importante:

  • Scegliere un workout adatto e aumentare gradualmente l’intensità. Ricordate sempre che l’allenamento è importante, ma lo è altrettanto il riposo.
  • Assicurarsi di avere una corretta esecuzione degli esercizi e di riuscire sempre a mantenere il controllo del movimento.
  • Calzare scarpe adatte ed assicurarsi di avere un buon appoggio plantare
SCEGLIERE LE SCARPE DA ALLENAMENTO SCEGLIERE LE SCARPE DA RUNNING

E se si avverte dolore al ginocchio cosa bisogna fare?

  • Fermarsi subito!
  • Mettere del ghiaccio
  • Consultare quanto prima un medico. Il dolore al ginocchio può essere un fastidio sopportabile ma, se trascurato, può diventare cronico e invalidante.