AlimentazioneCibo e Nutrizione

Cosa mangiare prima dell’allenamento

mangiare prima allenamento
218views

Cosa mangiare prima dell’allenamento?

Prima di un allenamento è importante alimentarsi nel modo corretto per evitare non solo di trovarti a dover gettare la spugna dopo pochi minuti di attività ma anche cali di zuccheri e problemi di disidratazione.

I dubbi sono veramente tanti, soprattutto tra chi non è un esperto e ha iniziato a frequentare da poco una palestra.
Le domande sono però sempre le stesse, ovvero quanto mangiare? Cosa mangiare? E quando mangiare?

La risposta non è universale ma dipende dall’attività che stai per praticare e ovviamente prima di andare in palestra non dovrai assumere gli stessi nutrienti che assumerai prima di una corsa.

Quando mangiare prima dell’allenamento?

La paura di sentirsi pesanti e non riuscirsi ad allenare colpisce tutti ma spesso porta ad atteggiamenti scorretti e rischi peggiori di un po’ di sonnolenza in palestra.

Non mangiare nulla prima di un allenamento è assolutamente sbagliato e può avere conseguenze drammatiche come giramenti di testa e svenimenti.

Questo perché il corpo durante l’attività fisica consuma enormi quantità di carboidrati e di liquidi, i primi utilizzati per produrre energia, i secondi persi attraverso il sudore che raffredda il corpo.

Spuntino pre workout

Ecco perché prima di iniziare una sessione dovresti sempre consumare la giusta quantità di nutrienti che varia a seconda dell’attività scelta.
Prima di una corsa è bene non esagerare, specialmente se la corsa è intensa, per evitare il rischio di fastidiosi reflussi acidi dovuti al movimento del cibo sbalzato da una parte all’altra dello stomaco.

Il sollevamento pesi concede un po’ di più ma attenzione anche qui all’intensità. In generale la quantità di cibo non deve essere inferiore alle 250-300kcal per garantirti energie sufficienti per tutto l’allenamento.

La digeribilità è importante e influenza invece il tempo che deve trascorrere tra pasto e allenamento. La digestione di grassi e proteine è abbastanza lenta ed è meglio non mettersi a lavorare prima di 2:30/3:00 ore nelle quali si ha l’effetto opposto che si vorrebbe ottenere.

La digestione come ogni processo consuma energia e abbassa l’indice glicemico facendoci sentire stanchi, ecco perché nelle prime ore dopo un pasto pesante o abbondante si soffre di mancanza di energia. Se non sai cosa e quanto mangiare, fai il test del metabolismo

METABOLISMO: fai il nostro test per sapere quanto e cosa devi mangiare

Cosa mangiare prima di un allenamento?

I migliori nutrienti da assumere sono senza dubbio gli zuccheri semplici e complessi. Via libera a frutta, pasta pane, riso e miele, tutti cibi che danno a loro modo energie, ma secondo regole differenti. Il pane, il riso e la pasta ad esempio sono carboidrati complessi e impiegano abbastanza tempo per essere digeriti e per liberare la loro energia.

Dovresti assumerli se intendi allenarti per lungo tempo come prima di una seduta in sala pesi oppure se intendi correre per molti chilometri. Frutta, zucchero e miele danno energia immediata e sono perfetti prima di una breve corsetta o di sessioni di zumba o crossfit che non superano un’ora.

Nel dubbio si possono creare pasti che mescolano entrambe le tipologie con il risultato di essere pieni di energia sin dall’inizio e di mantenerla per tutta la durata dell’esercizio. Se invece questo deve durare per molte ore, come nel caso della maratona, ci sono due opzioni per salvare il corpo dallo svenimento.

Cosa mangiare prima di un allenamento molto lungo

La prima consiste nell’assumere piccole quantità di zuccheri semplici ad intervalli di mezz’ora cosi da rifornirsi durante il percorso. La seconda consiste nel tentare di rallentare l’assorbimento di pane o pasta con alimenti che rallentano la digestione come la fibra alimentare. Un panino con dentro molta verdura infatti viene assorbito molto più lentamente del pane da solo e può esserti di grande aiuto se stai per cimentarti in sport di resistenza.