AllenamentoFitness

L’allenamento HIIT: Che cos’è e quali sono i benefici

allenamento di tipo HIIT
1.88Kviews

HIIT: un acronimo che sta per high intensity Interval trainingCapita spesso ormai di imbattersi nella parola “Hiit” e molti di voi si chiedono cosa sia. Bene, non è una parolaccia, non è una cosa da mangiare, nè tantomeno un attrezzo per picchiare la gente (o il marito).

Si tratta di un nuovo metodo di allenamento, generalmente di tipo aerobico, ma può essere anche ibrido, cioè un mix con un allenamento utilizzando ad esempio dei pesi o il peso del proprio corpo.

HIIT: cosa significa High Intensity Interval Training?

Tradotto in Italiano sarebbe “Allenamento a intervalli ad alta intensità“, infatti questo particolare tipo di allenamento alterna esercizi ad alta intensità, come gli scatti, ad esercizi a bassa intensità, come una camminata a passo lento (recupero attivo), o riposo completo.

E’ una forma più avanzata di Interval training, perchè porta il nostro cuore a lavorare ad un intensità maggiore, e solitamente si caratterizza per la sua brevità in termini di durata. Infatti, l’allenamento HIIT dura in genere 10-15 minuti massimo 20, a differenza di una seduta di aerobica tradizionale di 30-60 min continua e a ritmo moderato.

I benefici dell’allenamento HIIT

Intanto, vista la breve durata, è ottimo per chi ha poco tempo da dedicare agli allenamenti causa lavoro, famiglia e impegni vari. E’ perfetto per chi vuole ottenere  risultati migliori in tempi ridotti, sia in termini di dimagrimento che miglioramento della capacità cardiovascolare.

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che l’allenamento HIIT permette di bruciare molto più grasso corporeo nell’immediato.  Ed il grasso viene bruciato prima durante gli allenamenti  e poi anche a riposo. Anche se è un allenamento più breve di una corsa permette di bruciare più grasso, soprattutto nelle 24 ore successive all’allenamento. Ma come è possibile tutto ciò?

HIIT per bruciare calorie e aumentare il metabolismo

Sembra surreale e quasi impossibile, (io stessa ero scettica fin quando non l’ho provato ottenendo bei risultati), ma questo incremento del dispendio calorico a scapito dei grassi è dovuto al fatto che l’allenamento HIIT và a stimolare il nostro metabolismo basale, aumentandolo. Oltre ciò, esso ci permette anche di preservare la nostra massa magra.

METABOLISMO: fai il nostro test per sapere quanto e cosa devi mangiare

Questo va a ribaltare le vecchie credenze che sostenevano che fosse proprio l’allenamento di tipo aerobico più lungo e a ritmo inferiore ad essere migliore per bruciare grassi e proteggere la massa muscolare.

E non solo! In realtà, esso consente anche di sviluppare ulteriormente la massa muscolare. Invece, quando ci si allena a ritmi ridotti e costanti per periodi di tempo protratti, si abituano le fibre muscolari ad essere più aerobiche e avere più resistenza, diventando più piccole e quindi anche più deboli.

Riducendo il tempo da dedicare agli allenamenti aerobici, l’allenamento HIIT risulta anche meno stancante dal punto di vista psicologico. Personalmente ritengo estremamente monotono e noioso l’essere bloccata su un tapis roulant, uno stepper, una cyclette o una macchina ellittica per 30 minuti di fila!

I vantaggi dell’allenamento HIIT

Con il programma HIIT i picchi d’intensità possono risultare più estenuanti, ma sono brevi e stimolanti. E ciò rende l’allenamento più “divertente” e più breve.

Un altro vantaggio dell’allenamento HIIT consiste nel fatto che può essere effettuato ovunque, con qualsiasi attrezzatura e addirittura senza alcuna attrezzatura! L’allenamento HIIT non deve essere per forza eseguito sulle macchine per il cardio-fitness.

Le possibilità sono praticamente illimitate. Puoi allenarti con la corda per saltare, i pesi, gli elastici o il tuo stesso peso corporeo. Quindi, la prossima volta che sei nell’area cardio-fitness, considera di non andare piano a lungo, ma di fare un allenamento HIIT.

Scheda di allenamento di tipo HIIT

Nota bene

E’ consigliata la pratica di questo allenamento a soggetti già allenati e con nessuna patologia, in tal caso è bene consultare prima un medico. Effettuare un riscaldamento di almeno 10 minuti e dello stretching prima dell’allenamento, per prepararsi per bene a sforzi così intensi, e alla fine aggiungere anche un cool down e ancora altro strechting.

Praticare questo allenamento per almeno 3 volte a settimana e per non più di 5 volte a settimana, altrimenti si rischia di andare in sovrallenamento, meglio se fatto al mattino a stomaco vuoto per bruciare di più, ma se ciò non è possibile, va benissimo praticarlo a qualunque orario.

Buon Workout a tutti 🙂