AlimentazioneIntegratori

Acido clorogenico e caffè verde: la verità sui prodotti per dimagrire

acido clorogenico dieta
377views

Acido clorogenico e caffè verde: la verità sui prodotti per dimagrire. Il nome suona un po’ strano ma in realtà si tratta di una sostanza organica naturale, cioè un composto chimico naturalmente presente in molti vegetali, a partire dal caffè.

E’ divenuto famoso negli Stati Uniti nel 2012 col boom del caffè verde, ma cosa c’è di vero? Quanto può aiutare a ritrovare il peso forma? Scopriamo insieme tutti i benefici e le controindicazioni dell’acido clorogenico.

Acido clorogenico: cosa è e dove si trova

L’acido clorogenico, (CGA) è un composto fenolico. I polifenoli sono antiossidanti presenti nei vegetali e quindi naturalmente presenti nell’alimentazione umana.

Dal punto di vista chimico, è  un estere, cioè il prodotto di una reazione tra un alcol o un fenolo con acido carbossilico.

Ma in quali alimenti si trova l’acido clorogenico?

  • Caffè verde: E’ uno degli alimenti che ne contiene la più alta concentrazione. La sua biodisponibilità si riduce per effetto della torrefazione a causa del HHQ, un composto rilasciato durante la tostatura del caffè che sembra inibire l’azione dell’acido clorogenico. Un litro di caffè apporta dai 500 agli 800 mg di acido clorogenico.
  • Mate: Anche se le proprietà dimagranti del caffè verde sono note proprio grazie all’alta concentrazione di acido clorogenico, anche il Mate è una fonte particolarmente generosa di acido clorogenico. Questa nota bevanda sudamericana sembra infatti contenerne attorno ai 2,1mg per grammo (oltre due grammi per litro).
  • Altri vegetali contenenti l’acido clorogenico: Oltre al caffè, fonti naturali di acido clorogenico sono presenti in altri vegetali di uso comune come mele, mirtilli, pesche, pere, prugne, pomodori, melanzane, arachidi e patate.

Acido clorogenico: a cosa serve e come funziona

L’acido clorogenico è noto per il suo generico effetto antiossidante. Inoltre funziona con un meccanismo inibitore dell’enzima glucosio-6-fosfatasi (G6P) quindi, potenzialmente, sarebbe in grado di ridurre la quantità di glucosio prodotto dal corpo. Gli effetti positivi nel rallentare il rilascio del glucosio nel sangue dopo un pasto (riducendo l’assorbimento dello zucchero dopo un pasto) sono stati dimostrati. Ma non solo, è anche un inibitore dell’enzima alfa-glucosidasi, che interviene nell’assorbimento corporeo dei carboidrati.

Dunque, attraverso la gestione del glucosio circolante, porterebbe a una diminuzione del contenuto corporeo di lipidi. L’acido clorogenico potrebbe quindi risultare molto utile ai soggetti affetti da sindrome metabolica.

Mettendo insieme tutti questi effetti potrebbe dunque fornire un valido aiuto per ritrovare il peso forma. Effetto che però non può prescindere da una sana e corretta alimentazione associata ad una regolare attività fisica.

Integratori per dimagrire

Quando si parla di prodotti per dimagrire bisogna sempre fare molta attenzione. Diciamo subito che non esiste nessun alimento che, se ingerito, possa indurre un dimagrimento. Ma è anche vero che determinati effetti positivi possono coadiuvare il raggiungimento del peso forma. E’ però giusto non basarsi su mode o pubblicità ma affidarsi a notizie certe. Cosa dicono gli studi scientifici riguardo a questo acido?

Un uno studio clinico ha dimostrato che il consumo di caffè arricchito in acido clorogenico ha portato ad una riduzione dell’assorbimento di glucosio pari al 6,9%. Sempre secondo lo stesso studio clinico il consumo regolare per 12 settimane da parte di persone in sovrappeso, ha indotto una riduzione media del peso corporeo di 5,4 kg . Sono però necessari ulteriori approfondimenti, dal momento che in altri studi non si sono registrati effetti positivi sulla riduzione del peso corporeo.

TEST PESO FORMA scopri se e quanto peso devi perdere

Acido clorogenico fa male? Gli effetti collaterali

L’assunzione di Acido Clorogenico è in linea di massima considerata sicura. Tanto più se teniamo presente che solo una piccola percentuale dell’acido clorogenico assunto con la dieta viene assorbita.

L’acido clorogenico, ma in generale il caffè, sembra aumentare i livelli di omocisteina nel sangue, sostanza che rappresenta un noto fattore di rischio cardiovascolare. A bilanciare gli effetti positivi intervengono però il miglioramento di pressione sanguigna e assorbimento del glucosio. Nell’insieme diviene dunque improbabile che l’aumento di omocisteina possa concretizzarsi in un reale rialzo del rischio cardiovascolare.

E’ bene tenere presente che attualmente non risultano claim autorizzati dall’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) specifici per prodotti a base di acido clorogenico. Insomma, l’Autorità Europea per la sicurezza alimentare ha esaminato i dati sul caffè verde e sul suo ruolo nel controllo del peso e non li ha ritenuti sufficienti a dimostrare l’efficacia del caffè verde nella perdita del peso.

Le indicazioni secondo cui l’acido clorogenico sarebbe in grado di mantenere a livelli fisiologici il glucosio presente nel sangue e aiuterebbe a mantenere il peso forma, sono dunque state rifiutate a causa della mancanza di prove scientifiche sufficienti.

Le nostre conclusioni

Cercando di tirare le somme e capire in modo molto pratico se l’acido clorogenico può esserci o meno utile nel ritrovare il peso forma e, soprattutto, di capiere se ci può far male, possiamo dire che:

  • A parte possibili allergie individuali è generalmente ben tollerato e non fa male.
  • Ci sono primi studi che hanno dimostrato diversi effetti positivi
  • La sinergia di questi effetti positivi potrebbe essere un piccolo aiuto in caso di dieta
  • L’unica formula per dimagrire resta un’adeguata alimentazione associata a sport

E quindi? Quindi il consiglio è di considerarlo un piccolo aiuto ma non certo di affidare il dimagrimento ad un solo alimento. Introdurre una giusta quantità di caffè verde all’interno di una dieta sana associata a regolare attività fisica è un conto, credere di dimagrire assumendo integratori tutt’altro.

Se cerchi una dieta bilanciata da associare ai tuoi allenamenti eccone una preparata dalla nostra nutrizionista

DIETA BILANCIATA da associare al tuo workout