Corpo UmanoFitness

Gonfiore alle mani dopo la camminata? Cause e rimedi

mani gonfie camminata
2.02Kviews

Gonfiore alle mani dopo la camminata? Se dopo una camminata vi è capitato di notare un leggero o importante gonfiore alle mani dovete sapere che questa è una problematica piuttosto diffusa. Questa patologia potrebbe colpire anche gambe e caviglie che, dopo la camminata veloce o la corsa possono risultare pesanti e farvi avvertire una sensazione fastidiosa e talvolta dolorosa.

Nella stagione estiva oppure nelle giornate calde e afose, questa situazione potrebbe accentuarsi facendo apparire gli arti particolarmente gonfi.

Generalmente, associato al sintomo visibile, è possibile avvertire un senso di pesantezza agli arti superiori che si dirama dal gomito fino alle dita delle mani e agli arti inferiori dalle cosce ai piedi. Questo, infatti, capita spesso anche ai soggetti che per lavoro passano molte ore in piedi.

In generale, è facile capire che il gonfiore derivi da qualche alterazione a livello circolatorio ma non sempre questa è la causa scatenante del problema.

Se si pensa però alle mani, noterete che durante la camminata queste sono generalmente posizionate lungo il corpo, rivolte verso il basso.
Questa posizione favorisce notevolmente il gonfiore e, il movimento ondulatorio che si compie naturalmente davanti alla camminata, favorisce l’accumulo di liquidi nella zona.

In generale, è bene considerare che l’edema tende a svanire nel giro di un’ora praticando dei movimenti con le mani e con le braccia in modo da stimolare la circolazione. Se questo non dovesse succedere e la sensazione fosse particolarmente dolorosa o fastidiosa, è sempre bene consultare un medico che saprà suggerirvi quale sia il metodo migliore per alleviare il fastidio e consentire alle mani di sgonfiarsi e ritornare allo stato originario.

Cause del gonfiore alle mani

Una tra le cause più frequenti che favorisce il sopraggiungere del gonfiore è sicuramente il peso eccessivo. Infatti, questa condizione, a livello collaterale, può creare problematiche al sistema linfatico e al sistema circolatorio.

Connesso a questa prima causa, è possibile attribuire la formazione dell’edema anche ad una eccessiva quantità di colesterolo nel sangue che incide, inevitabilmente, sulla pressione. Questo causa, conseguentemente, un gonfiore alle mani specialmente dopo una lunga camminata o una corsa.

COLESTEROLO: Scopri come prevenire e contrastare il colesterolo alto

Un’altra patologia, che causa frequentemente il suddetto fastidio, è sicuramente l’artrite reumatoide ovvero una deteriorazione della cartilagine e delle articolazioni. Questa patologia generalmente provoca gonfiore accompagnato da un forte bruciore e la comparsa di un colore rosso acceso (ad esempio sulle dita delle mani) nella zona colpita da edema e nelle zone circostanti.

Rimedi per ridurre il gonfiore

Esistono numerose soluzioni, naturali e non, per fare fronte a questo spiacevole fastidio.

Esercizi per la circolazione

Se il problema è di natura circolatoria, si possono svolgere brevi e veloci esercizi per ridurre il gonfiore e la sensazione di pesantezza. Sarà sufficiente aprire e chiudere le mani per qualche volta, effettuando ripetizioni fino a che non si nota un miglioramento.

Quando si praticano questi movimenti è importante alzare le mani muovendole sopra le spalle e la testa.
Indossando i guanti a compressione, inoltre, sarà possibile favorire la circolazione sanguigna e regolare la temperatura delle mani che spesso, in questi casi, risultano fredde.

Drenanti

Nell’ambito dei rimedi naturali, inoltre, vi sono i diuretici i quali, favorendo il drenaggio dei liquidi accumulati nei tessuti,consentono di alleviare il gonfiore nei casi in cui, questo fosse dovuto a problemi circolatori.

Rimedi naturali contro il gonfiore alle mani

  • La lavanda, è anch’essa un valido alleato per contrastare questo genere di fastidi.

Basterà portare ad ebollizione dell’acqua con delle gocce di olio essenziale di lavanda o di fiori secchi e successivamente tamponare la soluzione sulle mani ogni qual volta sia necessario.

  • Infuso alla calendula

Anche un infuso a base di Calendula applicato sulle mani come quello alla lavanda oppure bevuto, sortirebbe un ottimo effetto sgonfiante.

Impacchi con ghiaccio

L’edema, infine, può essere alleviato mediante impacchi con ghiaccio. Sarà sufficiente utilizzare borse del ghiaccio oppure un panno per proteggere la pelle e mantenere le mani avvolte per circa venti minuti ogni volta che se ne presenta la necessità.