AllenamentoFitness

Yoga per principianti – Video 2

79views

Yoga per principianti – Video 2 – La respirazione a narici alternate

Nadi shodana Pranayama

La respirazione a narici alternate è una tecnica Pranayama che provoca un’armonizzazione delle opposte funzioni corporee. Il nostro cervello è diviso in due emisferi, quello destro e quello sinistro. Entrambi questi emisferi vengono alimentati da una narice e, secondo lo yoga, da un canale energetico.

L’emisfero destro

L’emisfero destro, che potremmo definire “il poeta”, è utilizzato dalle attività creative, dall’elaborazione visiva e dalla percezione delle immagini. E’ alimentato dalla narice sinistra, attraverso un canale energetico che si chiama  Ida Nadi  o Chandra-nadi (Luna)

Questo canale energetico rappresenta l’aspetto costruttivo, anabolico, risparmiatore di energia. L’energia mentale che fluisce attraverso questo canale è dominante, e favorisce l’introversione e le attività di pensiero che richiedono una notevole concentrazione.

L’emisfero sinistro

L’emisfero sinistro, che possiamo definire  “l’ingegnere”, è quello che utilizziamo per scopi analitici e di controllo. Viene alimentato dal canale energetico della narice destra, che si chiama Pingala Nadi o Surya Nadi (sole).

Rappresenta l’aspetto distruttivo, catabolico, consumatore di energia. Quando fluisce la narice destra, l’energia vitale è più attiva, permettendoci di svolgere i lavori di carattere fisico, come lo sport e la digestione. La mente è presente ed il corpo genera più calore.

Benefici della respirazione a narici alternate

La pratica della respirazione a narici alternate permette al corpo di essere alimentato da un apporto extra di ossigeno, favorendo l’espulsione di anidride carbonica e di purificazione del sangue dalle tossine.

Questa tecnica è raccomandata alle persone molto impegnate nel lavoro mentale per il suo effetto calmante sulla mente.

La mente raggiunge una condizione di equilibrio; la consapevolezza è rivolta ai processi del respiro, e questo aiuta a creare uno stato di tranquillità e di pace mentale.
un effetto calmante e purificante sui nervi. Il sistema nervoso autonomo è collegato con il respiro, ma anche con il comportamento emotivo della persona.
Di conseguenza, le tensioni si allentano e ci si sente rilassati e leggeri, eliminando ansia e stress: è possibile sperimentare un tale stato già dopo una breve pratica del pranayama.
Viene inoltre acquisita un’adeguata capacità introspettiva, che è necessaria per le pratiche di yoga.

Questa tecnica migliora le funzioni digestive ed il sonno.

Come si fa la respirazione a narici alternate

Prima di iniziare libera completamente le narici per lasciare fluire meglio il respiro. Come per quasi tutte le pratiche di Pranayama, anche per la respirazione a narici alternate la posizione ideale per iniziare è da seduti, con le gambe incrociate e la colonna diritta.

Per aiutarti a mantenere la posizione seduta puoi sederti su un cuscino o un blocco yoga. In alternativa puoi metterti seduto su una sedia con i piedi appoggiati a terra. Inizia appoggiando le mani sulle ginocchia, rilassa il respiro e fai qualche ciclo di respirazione yogica completa.

Yoga per principianti: il respiro

Per regolare l’alternarsi del respiro, utilizzeremo le nostre dita per otturare prima una narice e poi l’altra. Ecco come fare:

  • Piega il dito indice e il medio verso il palmo della mano. (Vishnu Mudra.)
  • L’anulare e il mignolo sono distesi e possibilmente a contatto.
  • Porta la mano di fronte al viso, mantieni il gomito verso il basso, evitando di appoggiarlo al busto.
  • Rilassa le spalle e il collo.
  • Usa il pollice per tappare la narice destra.
  • Usa l’anulare per tappare la narice sinistra.

Inspirare profondamente quindi chiudere la narice destra con il pollice ed espirare dalla sinistra; inspirare dalla narice sinistra, mentre la destra è ancora chiusa dal pollice; chiudere entrambe le narici per uno o due secondi poi esalare attraverso la destra chiudendo la sinistra con anulare e mignolo; inalare dalla narice destra mantenendo chiusa la sinistra, chiudere entrambe le narici per uno o due secondi quindi esalare dalla sinistra mantenendo la destra chiusa con il pollice; inalando dalla sinistra si ricomincia il ciclo.

Si consiglia di eseguire tre o sette cicli completi anche se questa respirazione non ha controindicazioni ed è possibile prolungare l’esecuzione per il tempo desiderato.

Quando avrai preso familiarità con questa respirazione, la puoi usare per calmare la mente prima di eventi importanti, ti aiuterà a mantenere la calma.

SEZIONE YOGA: tutti i video e le schede

Namastè Daniela.